NAVIGA IL SITO

Tlc, la rete unica è più vicina. Accordo Tim-Kkr (La Repubblica)

di Redazione Lapenna del Web 26 ago 2020 ore 07:57 Le news sul tuo Smartphone

gruppo-timLa Repubblica analizza la situazione delle trattive per la creazione di una rete unica a banda larga e le varie posizioni degli attori in gioco.

Il cda di Telecom Italia, che era previsto per il 4 agosto scorso, sarebbe stato spostato a fine mese per favorire nuovi sviluppi. Il governo avrebbe chiesto ala società di aprire gli orizzonti delle trattative verso Open Fiber e di conseguenza ad Enel, detentore del 50% della società e a Cassa depositi e prestiti, altro azionista di riferimento.

Il consiglio di Telecom avrebbe quindi ritardato la riunione del board al 31 agosto per decidere dell'offerta vincolante proposta dal fondo infrastrutturale americano Kkr. Dal punto di vista politico, secondo il quotidiano, il governo avrebbe dato pieno appoggio alla società per la conclusione della trattativa per una quota di Fibercop, la nuova società nascente che dovrebbe incorporare la rete secondaria di Tim. Il progetto quindi potrebbe prevedere questo primo passaggio, che porterebbe nelle casse della società 1,8 miliardi di euro per poi proseguire forse con un'integrazione nell'operazione della Cdp e di Fastweb e successivamente di Open Fiber.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
Tutte le ultime su: telecom italia , enel , open fiber