NAVIGA IL SITO

Telecom, la Cdp sale oltre il 5% in attesa del nuovo piano (La Repubblica)

di Mauro Introzzi 20 feb 2019 ore 07:45 Le news sul tuo Smartphone

logo-tim-telecom-italiaSecondo quanto riporta il quotidiano la Cassa Depositi e Prestiti avrebbe arrotondato la sua partecipazione in Telecom Italia TIM, arrivando oltre il 5%. Già nei giorni scorsi si era diffusa la notizia secondo cui era intenzione dell'ente incrementare l'impegno nel capitale della compagnia telefonica, raddoppiando la sua quota.

Nel frattempo, come ricorda La Repubblica, nella giornata di domani l'amministratore delegato della società Luigi Gubitosi presenterà al consiglio di amministrazione della società le linee guida del nuovo piano industriale triennale. Il manager intende annunciare progetti per tagliare i debiti (con l'indebitamento che dovrebbe scendere a fine 2021 da 25 a circa 22 miliardi) grazie al contenimento dei costi e nuove sinergie sulle reti.

E "non vuole duplicare gli investimenti nelle nuove reti, principio che vale sia per la fibra di Open Fiber sia per le torri 5g da condividere con Vodafone".

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
Tutte le ultime su: telecom italia , cassa depositi prestiti
da

SoldieLavoro

Reddito di residenza attiva: 700 euro al mese per trasferirsi in Molise

Reddito di residenza attiva: 700 euro al mese per trasferirsi in Molise

Ma bisogna anche viverci davvero e soprattutto avviare una attività economica. In questa guida ecco come funzionerà il cosiddetto "Reddito di residenza attiva" Continua »

da

ABCRisparmio

Cuneo fiscale: cos’è e perché tagliarlo

Cuneo fiscale: cos’è e perché tagliarlo

Ne sentiremo parlare nei prossimi mesi. Perché la riforma del cuneo fiscale fa parte del programma del nuovo governo. Vediamo cos'è il cuneo fiscale e perché tagliarlo Continua »