NAVIGA IL SITO

Telecom Italia TIM, i target del piano 2020/2022

La strategia delineata, in continuità con il precedente piano, rivede al rialzo alcuni obiettivi grazie ai risultati raggiunti nel 2019 superiori alle aspettative

di Edoardo Fagnani 11 mar 2020 ore 07:09

gruppo-timIn occasione dell'esame dei risultati del 2019 il consiglio di amministrazione di Telecom Italia TIM ha approvato il Piano Strategico per il triennio 2020/2022.

 

La strategia delineata, in continuità con il precedente piano, rivede al rialzo alcuni obiettivi grazie ai risultati raggiunti nel 2019 superiori alle aspettative, in particolare incrementando i target di generazione di cassa e riduzione dell’indebitamento.

Telecom Italia TIM ha segnalato che prosegue il rilancio, avviato nel 2019, del business domestico, oltre alla revisione del modello di generazione di ricavi e del modello operativo, che porteranno allo sviluppo di servizi adiacenti e a un nuovo assetto organizzativo.

Inoltre, la compagnia telefonica ha garantito un periodo di esclusiva al fondo KKR Infrastructure in qualità di partner finanziario per lo sviluppo della rete in fibra in Italia a seguito della presentazione di un'offerta non vincolante per l'acquisto di circa il 40% della rete secondaria fibra/rame di Telecom Italia TIM e in vista dell’auspicata integrazione con Open Fiber

 

In particolare, Telecom Italia TIM prevede una generazione di cassa di 4,5-5 miliardi di euro tra il 2020 e il 2022, ovvero 5-5,5 miliardi a parità di perimetro e principi contabili, decisamente superiore ai 3,5 miliardi di euro del precedente piano.

Di conseguenza, accelererà la riduzione del debito netto After Lease, che dovrebbe risultare inferiore ai 20 miliardi di euro entro il 2021 rispetto a 20,5 miliardi indicati in precedenza. La stima è calcolata prima di considerare l’incasso previsto dalla vendita del 12,4% di INWIT (circa 1 miliardo di euro). Nel 2022 l'indebitamento è previsto stabile anno su anno per il pagamento dell’ultima tranche della licenza 5G.

Anche sul fronte dei costi sono previsti obiettivi più ambiziosi di quelli già delineati nel piano precedente. Il nuovo target è ridurre del 10% nel triennio la base costi aggredibile (8% precedentemente).

I ricavi di gruppo organici da servizi sono previsti in leggera riduzione (tra lo 0% e il 5%) nel 2020 e in leggera crescita (tra lo 0% e il 5%) nel 2021-2022.

L'EBITDA After Lease organico è previsto in leggera riduzione (tra lo 0% e il 5%) nel 2020 e in leggera crescita (intorno al 5%) nel 2021-2022.

Tutte le ultime su: telecom italia
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
da

ABCRisparmio

Cosa è e come si usa il cassetto fiscale

Cosa è e come si usa il cassetto fiscale

Il cassetto fiscale è un archivio online tramite il quale ogni contribuente può consultare qualsiasi informazione riguardante la propria posizione fiscale Continua »