NAVIGA IL SITO

Tavares (Stellantis): “Auto elettrica ancora troppo cara per la classe media. Servono gli incentivi” (La Repubblica)

di Redazione Lapenna del Web 23 feb 2023 ore 07:57 Le news sul tuo Smartphone

stellantis_1Per favorire l'acquisto di auto elettriche servono maggiori incentivi. A sostegno di ciò vi è il caso Germania, dove una riduzione dei contributi pubblici ha fatto crollare l'acquisto di mezzi elettrici. Queste le parole più volte ripetute da Carlo Tavares, amministratore delegato di Stellantis, e riportate da Diego Longhin per La Repubblica. Nel pezzo vengono evidenziate le differenze tra Germania e Italia. Nella prima c'è stato un calo delle vendite del 13,2% nel solo mese di gennaio a causa del taglio dell'ecobonus, proporzionale al costo della vettura. In Italia, invece, il contributo è tra i 3 e i 5 mila euro, ma gli acquisti rimangono bassi.

Secondo Tavares, l'incentivo ottimale sarebbe quello che farebbe scendere il costo iniziale di un'auto a batteria di circa 6mila euro. L'ad di Stellantis non fa mancare le critiche nei confronti della normativa Euro 7, definita troppo costosa e non ottimale per ambiente e salute.

Se gli incentivi non bastano, Tesla e Ford hanno deciso di tagliare i prezzi sull'elettrico dal 2023 col fine di aumentare le vendite, strategia però non adottata da Stellantis, che dopo aver segnato un +41% sulle vendite nel 2022, ha definito le mosse dei competitor come "tattiche" e causate da un non soddisfacimento degli obiettivi.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
Tutte le ultime su: stellantis