NAVIGA IL SITO

La storia dei dividendi di Generali dal 2002

Negli scorsi anni la compagnia assicurativa ha sempre distribuito la cedola, che è diventata via via più ricca a partre dal 2013 (con una sola eccezione)

di Redazione Soldionline 14 giu 2024 ore 14:05

generali-torreTra le società quotate a Piazza Affari maggiormente appetibili per i dividendi distribuiti c'è Generali. Negli scorsi anni la compagnia assicurativa ha sempre distribuito la cedola, che è diventata via via più ricca a partire dal 2013.

L'unica eccezione negli ultimi anni è rappresentata dal 2020, quando il dividendo Generali era stato limitato a una sola tranche di 0,5 euro per azione, mentre la restante quota di 0,46 euro era stata rinviata al 2021, in seguito alle raccomandazioni dell'autorità di vigilanza.

 

In occasione della presentazione del piano industriale per il triennio 2022/2024 Generali aveva fornito un aggiornamento alla politica dei dividendi.

Nel periodo in esame la compagnia assicurativa puntava a distribuire complessivamente ai propri azionisti un ammontare compreso tra i 5,2 miliardi e i 5,6 miliardi di euro. In particolare, Generali ha segnalato che con il pagamento del dividendo 2024 (relativo all'esercizio 2023) il 22 maggio, la compagnia ha raggiungo quest’ultimo target con dividendi complessivi pari a 5,5 miliardi di euro nel triennio 2022-2024.

 

Nella tabella seguente sono elencati i dividendi Generali distribuiti dal 2002 ad oggi:

Anno Dividendo Generali Note
2002 0,28 ---
2003 0,28 ---
2004 0,33 ---
2005 0,43 ---
2006 0,54 ---
2007 0,75 ---
2008 0,9 ---
2009 0,78 0,13 in cash + un'azione ogni 25
2010 0,35 ---
2011 0,45 ---
2012 0,2 ---
2013 0,2 ---
2014 0,45 ---
2015 0,6 ---
2016 0,72 ---
2017 0,8 ---
2018 0,85 ---
2019 0,9 ---
2020 0,5 ---
2021 1,47 In due tranche (1,01+0,46)
2022 1,07 ---
2023 1,16 ---
2024 1,28 ---

 

Grafico - L'andamento del dividendo Generali dal 2002 (Fonte Generali; elaborazione SoldiOnline)

 

dividendo-generali-storico-2024

Tutte le ultime su: dividendi , generali
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.