NAVIGA IL SITO

Stop al ribasso per Salvatore Ferragamo (-3,4% il teorico)

di Edoardo Fagnani 28 ago 2015 ore 09:49 Le news sul tuo Smartphone

Salvatore Ferragamo sospesa per eccesso di ribasso, dopo aver segnato un calo teorico del 3,4%. La società ha chiuso la prima metà del 2015 con ricavi pari a 722 milioni di euro, in aumento del 10% a tassi di cambio correnti, rispetto ai 659 milioni di euro registrati nei primi sei mesi dell’esercizio 2014. A cambi costanti la crescita dei ricavi sarebbe stata pari al 2%. Nel semestre l’utile netto è stato pertanto di 88 milioni di euro, in salita del 13% rispetto ai 78 milioni di euro registrati nei primi sei mesi del 2014. Il management ha dichiarato che l’andamento del business nei primi mesi dell’anno conferma, in assenza di particolari turbative di mercato, un’aspettativa di ulteriore crescita anche per il 2015.
Nel corso della conference call a commento dei risultati semestrali, i vertici di Salvatore Ferragamo hanno dichiarato di poter chiudere il 2015 con ricavi in crescita tra il 5% e il 10% e un margine operativo lordo nell’ordine dei 320 milioni di euro.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
Tutte le ultime su: salvatore ferragamo