NAVIGA IL SITO

Stellantis, via al patto leggero tra Exor e la famiglia Peugeot (Il Sole24Ore)

di Redazione Lapenna del Web 15 apr 2021 ore 07:26 Le news sul tuo Smartphone

stellantisUn’intesa che “intende promuovere il libero scambio di prospettive", ma che "non prevede alcun obbligo relativo all’esercizio dei diritti di voto”. Questo il contenuto del comunicato congiunto di Exor e Peugeot, in cui i due soci di riferimento nell’azionariato Stellantis (detengono, rispettivamente, il 14,4 e il 7,2%) dettagliano “l’accordo di consultazione” appena siglato tra le famiglie.

Lo scrive Marigia Mangano su Il Sole24Ore, specificando che, seppur non vincolante, ma regolando invece un confronto costruttivo, l’intesa si proporrebbe di essere un segnale chiaro attraverso il quale le due dinastie ribadirebbero "il reciproco impegno come soci di riferimento di lungo periodo nella nuova Stellantis".

Secondo il quotidiano di Confindustria, inoltre, gli occhi sarebbero puntati sull’assemblea dei soci, che alzerà il velo sull’entità del reale pacchetto nella mani della famiglia Peugeot. Negli accordi di fusione infatti sarebbe prevista la possibilità, da parte dei francesi, di salire fino all’8,5% attraverso la cessione dei titoli attualmente in mano allo stato francese e ai cinesi di Dongfeng.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
Tutte le ultime su: stellantis , exor