NAVIGA IL SITO

STAR: -16,6% nel 2018: ecco i migliori e i peggiori

Elevata la volatilità: la differenza percentuale tra massimo e minimo dell'indice è stata pari al 33%. Solo 14 società dello STAR hanno registrato una performance positiva

di Edoardo Fagnani 4 gen 2019 ore 15:45

Pessimo 2018 anche per le aziende quotate al segmento STAR. Lo scorso anno il paniere che raggruppa le aziende che rispettano determinati requisiti si è allineato al trend che ha caratterizzato i principali mercati azionari.

Nel 2018 il FTSE Italia Star ha lasciato sul terreno il 16,6%, passando dai 36.625 punti di inizio anno ai 30.539 punti della chiusura di venerdì 28 dicembre.

 

Leggi anche: FTSEMib: -16,2% nel 2018. Brilla la Juventus, male i finanziari

 

STAR: L'ANDAMENTO NEL 2018

milano-scendeLo scorso esercizio il listino delle società quotate al segmento STAR ha oscillato tra un massimo di 39.772 punti (fissato alla chiusura del 23 gennaio) e un minimo di 29.907 punti, livello raggiunto il 27 dicembre; la differenza percentuale tra massimo e minimo è stata pari al 33%, valore che si confronta con il 35,9% registrato dal FTSEMib.

Nel 2018 il FTSE Italia Star ha chiuso con una performance positiva in 125 occasioni, mentre i ribassi sono stati 124; in tre sedute l’indice è rimasto invariato.

Il progresso più consistente è stato quello del 29 ottobre, giornata chiusa con rialzo del 3,18%. Al contrario, il maggiore ribasso è stato quello del 23 ottobre, seduta terminata con uno scivolone del 3,26%.

 

STAR, I TREND DEL 2018

Il trend dell’indice delle società quotate al segmento STAR ha ricalcato quello registrato dalle società quotate al FTSE Italia MID CAP.

Nel dettaglio, il FTSE Italia Star ha evidenziato un avvio di 2018 brillante, tanto che nelle prime sedici sedute del 2018 il listino ha registrato ben quattordici chiusure positive. 

Al contrario, il mese di febbraio è stato caratterizzato da una prima correzione, gradualmente recuperata nei mesi di marzo e aprile.

A maggio il FTSE Italia Star ha subito un secondo scivolone, in parte recuperato nella prima metà del mese successivo.

Dalla seconda metà di giugno fino a inizio ottobre il paniere si è inserito in un canale laterale compreso tra i 36mila e i 38mila punti. Proprio questo mese è stato caratterizzato dalla terza correzione del 2018 che ha portato l’indice fino a 31.500 punti.

Il trend del FTSE Italia Star è stato negativo anche negli ultimi due mesi del 2018, arrivando a toccare il minimo dell’anno nella penultima seduta dell’esercizio.

 

GRAFICO - Andamento dello STAR nel 2018 (elaborazione Soldionline.it)

andamento-star-2018

 

STAR, I MIGLIORI DEL 2018

I migliori del 2018 allo STAR
Eurotech
+139,84%
Fiera Milano
+78,07%
Carel Industries
+25,50%
Reno de Medici
+22,65%
Amplifon +9,42%

Nel 2018 solo 14 società dello STAR hanno registrato una performance positiva.

Tra queste spicca Eurotech, che ha più che raddoppiato il valore di inizio anno: nel corso del 2018 la società friulana ha messo a segno un progresso di quasi il 140%. Gli esperti hanno apprezzato i risultati operativi registrati da Eurotech nei primi nove mesi del 2018; l’azienda ha chiuso il periodo in esame con ricavi e redditività in forte miglioramento, oltre a un risultato finale positivo per 3,38 milioni di euro.

Da segnale anche il balzo messo a segno da Fiera Milano (+78,1%): gli operatori hanno apprezzato il ritorno al segmento STAR e i target finanziari del piano industriale per il periodo 2018/2022, focalizzato sul miglioramento della redditività.

 

STAR, I PEGGIORI DEL 2018

I peggiori del 2018 allo STAR
Mondo TV
-81,29%
PanariaGroup
-74,66%
Giglio Group
-69,46%
Sogefi -64,31%
Banca ifis
-62,13%

Al contrario, la peggiore performance del 2018 l FTSE Italia Star è stata quella di Mondo TV che ha lasciato sul terreno l’81,3%. La società ha risentito negativamente della scomparsa del fondatore, Orlando Corradi, e delle deludenti indicazioni per l’esercizio 2018, che dovrebbe chiudersi con una perdita di 39 milioni di euro, a causa della svalutazione di alcune attività. 

Tra i peggiori anche PanariaGroup, che ha ceduto il 75%. I risultati operativi dei primi nove mesi dell’esercizio hanno deluso le attese degli operatori. La società ha chiuso il periodo in esame con ricavi in calo e con una perdita netta di circa 2 milioni di euro.

Un 2018 da dimenticare anche per Giglio Group e Sogefi, che hanno perso rispettivamente il 69,5% e il 64,3%.

Tutti gli articoli su: piazza affari Quotazioni: MONDO TV EUROTECH
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
da

SoldieLavoro

Reddito di cittadinanza (Rdc) 2019: a chi spetta, requisiti e importo

Reddito di cittadinanza (Rdc) 2019: a chi spetta, requisiti e importo

Il Reddito di cittadinanza è il nuovo sussidio contro la povertà. Lo si potrà richiedere dal 6 marzo 2019 e verrà distribuito a partire dal 27 aprile. Destinatari, requisiti e importi Continua »

da

ABCRisparmio

730 precompilato 2019: istruzioni per la compilazione

730 precompilato 2019: istruzioni per la compilazione

Il modello 730 precompilato 2019 sarà accessibile online dal 16 aprile. Può semplificare molte cose nella compilazione della dichiarazione dei redditi. Continua »