NAVIGA IL SITO

Sell in may: come funziona quest'anno

“Vendi a maggio e parti?” Dall’inizio del 2014 i mercati obbligazionari hanno leggermente sovraperformato quelli azionari. Questa tendenza proseguirà per il resto del 2014?

di Redazione Soldionline 27 mag 2014 ore 15:15
A cura di Allianz Global Investors Insights

“Vendi a maggio e parti?”
Dall’inizio del 2014 i mercati obbligazionari hanno leggermente sovraperformato quelli azionari. Questa tendenza proseguirà per il resto del 2014? Gli investitori azionari applicheranno la strategia “vendi a maggio e parti”?

LEGGI ANCHE: Sell in may and go away pure sul reddito fisso?

SCENARIO ECONOMICO 2014: OSTACOLI DA INIZIO 2014
Non ci ha sorpreso che i risky asset abbiano dovuto affrontare diversi ostacoli da inizio anno:
• È stato difficile riscontrare una crescita degli utili trainata dai ricavi.
• Il calo degli utili registrato quest’anno, abbinato a una performance del mercato azionario più robusta del previsto durante lo scorso anno, ha determinato valutazioni piuttosto tirate, in particolare nei mercati sviluppati.
• La costante incertezza sulla politica monetaria adottata dalla Federal Reserve negli Stati Uniti ha gravato sui mercati emergenti.
• La ripresa economica prosegue a singhiozzo e la crescita nel complesso rallenta, soprattutto in molte economie emergenti.
• Sono emerse forti tensioni geopolitiche nel conflitto tra Russia e Ucraina.

sell-buyMACROECONOMIA IN GRADUALE MIGLIORAMENTO

Nonostante tutti questi fattori negativi, in base alle nostre valutazioni lo scenario macroeconomico globale resta in graduale miglioramento e non rappresenta una minaccia per gli asset rischiosi che continueranno ad essere favoriti da una politica monetaria molto accomodante, non solo in Europa e Giappone, ma anche negli Stati Uniti dove non ci aspettiamo interventi significativi sul fronte della politica monetaria nel corso del 2014.
Le banche centrali cercheranno di restare ancora “dietro la curva”.

Dall’inizio dell’anno sui mercati finanziari ci sono stati quattro sviluppi importanti:
• Un’inversione di tendenza rilevante, ma non insolita, che ha allontanato gli investitori dai titoli momentum.
• Il rally del mercato obbligazionario a lungo termine.
• La ripresa dei titoli obbligazionari e delle valute dei mercati emergenti.
• Il deciso intervento della Banca Centrale Cinese per bloccare l’ascesa del Renminbi, provocando effetti negativi sulle obbligazioni high yield denominate in Renminbi.

LEGGI ANCHE: Il rischio è ancora in gioco. Sell in May? Dipende da aprile

STRATEGIE DI INVESTIMENTO PER I PROSSIMI MESI

Cosa comporta concretamente tutto questo per le strategie di investimento?
Crediamo che le azioni nel corso del 2014 possano performare meglio delle, ma ci aspettiamo comunque un rialzo compreso tra il 5% e il 10%. Anche la rotazione tra asset class e nell’ambito delle diverse categorie di investimento dovrebbe essere una costante per il resto dell’anno.
Di conseguenza, se da una parte non ci aspettiamo che gli investitori seguano in massa l’approccio “vendi a maggio e parti”, dall’altra crediamo che essi debbano fare attenzione e non cedere alla loro naturale inclinazione a partecipare alle dinamiche pro-cicliche del mercato.
Potrebbe rivelarsi una mossa estremamente costosa.
Tutte le ultime su: allianz
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.