NAVIGA IL SITO

Salvatore Ferragamo, i dati dei primi nove mesi del 2014

Salvatore Ferragamo ha chiuso i primi nove mesi del 2014 con ricavi pari a 957 milioni di euro, in aumento del 5%, rispetto a 915 milioni di euro dei primi nove mesi del 2013

di Mauro Introzzi 13 nov 2014 ore 17:53

Salvatore Ferragamo ha chiuso i primi nove mesi del 2014 con ricavi pari a 957 milioni di euro, in aumento del 5%, rispetto a 915 milioni di euro dei primi nove mesi dell’esercizio 2013. Il margine operativo lordo è aumentato del 6%, passando da 192 milioni di euro dei primi nove mesi del 2013, a 203 milioni di euro, con un’incidenza percentuale sui ricavi del 21,2%, rispetto a 21% dello stesso periodo del 2013.
Il risultato operativo, in riferimento ai primi nove mesi dell’anno, è passato da 162 milioni di euro dei primi nove mesi del 2013 a 169 milioni di euro (+4%), con un’incidenza sul fatturato pressoché invariata a 17,6% (da 17,4% di 12 mesi prima).
L’utile netto di pertinenza del gruppo risulta pertanto di 110 milioni di euro rispetto a 112 milioni registrati nei primi nove mesi del 2013, segnando un decremento del 3%, ma in aumento del 10% escludendo la plusvalenza relativa alla cessione della quota nella società Zefer.

ferragamo2_1L’indebitamento finanziario netto è passato, dFerragamo
 
Seppur in presenza di un quadro di riferimento che mostra elementi di incertezza, si ritiene, sulla base di ragionevoli aspettative, che la crescita del quarto trimestre 2014 sarà almeno in linea con quella dei primi nove mesi.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.

Guide Lavoro

Unisalute: cos'è e come funziona

Unisalute è una società assicurativa specializzata nella sanità. Fa parte del gruppo Unipol e gestisce numerosi fondi di assistenza sanitaria integrativa e casse professionali

da

ABCRisparmio

Carta del docente: a cosa serve e come si usa

Carta del docente: a cosa serve e come si usa

La Carta del docente è uno strumento per spese di formazione e aggiornamento professionale degli insegnati di ruolo in istituzioni scolastiche pubbliche Continua »