NAVIGA IL SITO

Saipem: che disastro!

Che scivolone per il titolo Saipem! Il profit warning di queste ore ha affossato il gruppo attivo nel settore delle esplorazioni petrolifere. Appesantendo pure Eni e tutta Piazza Affari

di Mauro Introzzi 30 gen 2013 ore 16:53
Che scivolone per il titolo Saipem! Il profit warning di queste ore ha affossato il gruppo attivo nel settore delle esplorazioni petrolifere, per buona parte della mattinata sospesa per eccesso di ribasso e nell’impossibilità di fare prezzo. E ne ha pagato le conseguenze anche Eni, azionista della società con una quota del 42,93%. Il direttore finanziario di Eni ha segnalato che l’impatto del profit warning lanciato dalla controllata Saipem avrà un impatto di 200 milioni sui risultati del 2013 del Cane a sei zampe. La cifra corrisponde a circa il 3% dell’utile netto del colosso petrolifero.
Nel frattempo un portavoce di Fidelity Investment Fund ha smentito che il fondo abbia collocato nelle scorse ore il 2,3% del capitale di Saipem. Alcune indiscrezioni di stampa ipotizzavano che dietro al maxi collocamento sul mercato di lunedì sera ci fosse il fondo in questione.

AGGIORNAMENTO: Saipem, i downgrade dopo i conti 2013

A seguito di un esame dell’andamento dei contratti e delle prospettive del gruppo, Saipem ha annunciato la revisione delle previsioni sugli utili del 2012 e le previsioni sui ricavi e profitti del 2013. Nel dettaglio, in conseguenza di un rallentamento, nell’ultimo trimestre del 2012, delle attività Exploration & Construction, è previsto per l’intero 2012 un risultato operativo nell’intorno di 1,5 miliari di euro, inferiore di circa il 6% a quanto precedentemente annunciato, mentre l'utile netto dovrebbe attestarsi a 900 milioni.
Per il 2013 Saipem prevede ricavi di circa 13,5 miliardi di euro, un risultato operativo complessivo di circa 750 milioni, un utile netto di 450 milioni e un livello di investimenti per circa 0,9-1 miliardo di euro.
La società ha poi ricordato che l'indagine relativa ad attività in Algeria è in corso e Saipem continua a collaborare con l'ufficio della Procura della Repubblica di Milano rispondendo a ogni richiesta.

Immediate le reazioni degli analisti. Quelli di Deutsche Bank hanno peggiorato da “buy” (acquistare) a “hold” (mantenere) il giudizio sulla società, tagliando da 35 euro a 21 euro il target price. Bocciatura completa anche dal Credit Suisse e da Mediobanca. La prima ha ridotto il rating di Saipem a “neutral” dal precedente “outperform” (farà meglio del mercato) ela sua valutazione a 20 euro dai precedenti 35 euro. Piazzetta Cuccia, che vede un “rischio reputazionale” ha portato il giudizio a “underperform” (farà peggio del mercato) da “neutral” e il target price a 19 euro da 29,7 euro
Equita Sim ha abbassato la raccomandazione da “buy” (acquistare) a “hold” (mantenere) e il target price a 23 euro.
Gli analisti di Kepler hanno invece tagliato da “buy” (acquistare) a “hold” (mantenere) il giudizio, ed il target price a 25 euro per azione dai precedenti 40 euro. Secondo gli esperti “le indicazioni date dal gruppo sono decisamente più basse rispetto al peggiore degli scenari ipotizzabili”.


Tutte le ultime su: saipem
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.

Guide Lavoro

Chi e per cosa si può utilizzare NoiPA

NoiPA è la piattaforma digitale per la gestione del personale e degli stipendi del settore pubblico.

da

ABCRisparmio

Cosa è e come si usa il cassetto fiscale

Cosa è e come si usa il cassetto fiscale

Il cassetto fiscale è un archivio online tramite il quale ogni contribuente può consultare qualsiasi informazione riguardante la propria posizione fiscale Continua »