NAVIGA IL SITO

SAES cede il business della purificazione dei gas

di Edoardo Fagnani 7 giu 2018 ore 14:03 Le news sul tuo Smartphone

saesgetters_1SAES ha raggiunto un accordo con la società statunitense Entegris per la cessione del business della purificazione dei gas (Systems for Gas Purification & Handling) relativo alla Business Unit Industrial Applications di SAES, che opera principalmente attraverso la consociata statunitense SAES Pure Gas.

 

Per la cessione del business, SAES incasserà circa 355 milioni di dollari (circa 302 milioni di euro al cambio odierno). Il prezzo finale sarà soggetto a possibili aggiustamenti, secondo un meccanismo di calcolo tipico di questo genere di operazioni e legato ai valori contabili effettivi alla data del closing. SAES ritiene che la finalizzazione dell’operazione (closing) possa avvenire entro la fine di giugno 2018.

Il management ha calcolato che la vendita determinerà una plusvalenza lorda pari a circa 259 milioni di euro, che sarà ridotta dei costi legati all’operazione, stimati in circa 30 milioni; di conseguenza, la plusvalenza netta per Saes è prevista nell’intorno di 229 milioni di euro.

 

La società italiana ha precisato che l’operazione si inserisce nel quadro di focalizzazione della strategia evolutiva del gruppo verso il rafforzamento dei settori strategici in cui SAES ha sostenuto i maggiori investimenti negli ultimi anni. La cessione consentirà al gruppo di disporre delle risorse finanziarie necessarie per avviare un importante processo di crescita per linee esterne, e non solo, nei business del Nitinol per applicazioni medicali e del packaging avanzato.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
Tutte le ultime su: saes getters