NAVIGA IL SITO

Rossi (BPM): pronti a battaglia su fusione Banco Popolare

di Mauro Introzzi 3 giu 2016 ore 09:02 Le news sul tuo Smartphone

bpm-bancopopolare"Il lavoro per la fusione tra Bpm e Banco Popolare comincia adesso e nulla va dato per scontato". Ad affermarlo a "La Repubblica" è Nicola Rossi, presidente del Consiglio di sorveglianza della Popolare di Milano che, sulla possibilità che il via libera alla fusione da parte delle assemblee di ottobre sia a rischio, aggiunge: "Assolutamente no. Voglio dire che bisogna fare di tutto perché alle assemblee che decideranno sulla fusione si arrivi dando ai soci adeguata e completa informazione. Perché sia il merito a fare la differenza".

"L'esperienza insegna che sono assemblee in cui è prudente, appunto, non dare nulla per scontato. Per quanto riguarda il Consiglio di sorveglianza, abbiamo accertato, nel parere di legittimità reso qualche giorno fa, che il processo che ha portato al progetto di fusione è stato condotto nel rispetto delle regole" aggiunge Rossi.

"Non ci siamo occupati e non potevamo occuparci degli aspetti di merito per i quali solo il Consiglio di gestione è competente. Ora, nei limiti delle nostre competenze, seguiremo con attenzione l' intero percorso dell'operazione, intervenendo laddove necessario nell' interesse dei soci e dei depositanti" dice ancora Rossi. (Sec-Ada/AdnKronos, da adnkronos.com)

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.