NAVIGA IL SITO

"Rete unica, entro agosto i paletti. A Tim il 51% della nuova società" (Corriere della Sera)

di Redazione Lapenna del Web 6 ago 2020 ore 08:20 Le news sul tuo Smartphone

gruppo-timIl Corriere della Sera segue il tavolo delle trattative tra Telecom Italia TIM e il governo dopo la comunicazione dell'offerta vincolante di Kkr.

L'articolo di Federico Rosa evidenzia i passaggi che hanno portato il consiglio di amministrazione della compagnia telefonica a far slittare la decisione sulla proposta del fondo infrastrutturale americano. La comunicazione fatta pervenire dal governo, in sede di consiglio, sarebbe stata decisiva per il cambio di rotta in corso verso una nuova direzione: la creazione di una rete unica tra Tim e Open Fiber. L'invito, da parte del governo, di attivare le trattative con Enel e Cdp sarebbe stata inoltre gradita, secondo il quotidiano, dall'Ad Luigi Gubitosi.

La riunione del consiglio sarebbe stata convocata nuovamente per il 31 agosto 2020 con l'obiettivo di valutare la proposta da 1,8 miliardi di euro di Kkr per una quota di Fibercop (37,5%), la società di nuova costituzione che dovrebbe recepire la rete secondaria di Tim e trasformarla nella rete in fibra. L'obiettivo del prossimo cda dovebbe quindi riguardare anche la possibile aggregazione di Open Fiber, società di cui Enel possiede il 50% del capitale, nella nuova società lasciando a TIM il controllo.

Il 31 agosto quindi dovrebbe definirsi una nuova linea guida che, secondo il quotidiano, potrebbe condurre al tavolo delle trattative Enel e Cdp entro dei termini temporali definiti. Dall'operazione non si prevederebbe comunque l'uscita di Kkr dai protagonisti.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
Tutte le ultime su: telecom italia , enel