NAVIGA IL SITO

Recordati, i conti dei primi nove mesi 2020. C'è l'acconto sul dividendo

di Redazione Lapenna del Web 29 ott 2020 ore 13:57 Le news sul tuo Smartphone

recordati-logo_1Recordati - gruppo farmaceutico europeo basato sulla ricerca e lo sviluppo di prodotti innovativi - ha approvato la relazione finanziaria al 30 settembre 2020.

La società ha chiuso il periodo in esame con ricavi netti 1,09 miliardi di euro, in flessione dello 0,6% rispetto agli 1,1 miliardi ottenuti nei primi nove mesi dello scorso esercizio; a cambi costanti i ricavi sono aumentati dell’1,1%. La società farmaceutica ha precisato che i ricavi internazionali sono cresciuti dello 0,6%. Il margine operativo lordo è salito del 7,1%, passando da 409,61 milioni a 438,8 milioni di euro; di conseguenza, la marginalità è migliorata al 37,2% al 40,1%. Recordati ha terminato il periodo gennaio-settembre con un utile netto (esclusa la quota di terzi) di 253,64 milioni di euro, in crescita dell’8,1% rispetto ai 274,06 milioni contabilizzati nei primi nove mesi dello scorso anno, grazie al miglioramento del risultato operativo e alla minore incidenza degli oneri finanziari e fiscali. L’utile netto rettificato è stato pari a 317,55 milioni di euro (+12,3%).

A fine settembre 2020 la posizione finanziaria netta era negativa per 845,9 milioni, rispetto ai 902 milioni del 31 dicembre 2019, grazie a una generazione di cassa di 267 milioni di euro, al netto del pagamento di 80 milioni di dollari a Novartis a seguito dell’autorizzazione alla commercializzazione del farmaco Isturisa in Europa oltre al pagamento di dividendi per 110,4 milioni.

Inoltre, Recordati ha deliberato di distribuire un acconto sui dividendi dell'esercizio 2020 per l'ammontare di 0,5 euro ad azione. La cedola sarà posta in pagamento a decorrere dal 25 novembre 2020 con stacco il 23 novembre 2020.

Recordati ha segnalato che il perdurare della pandemia continuerà ad impattare sulle vendite del gruppo nel quarto trimestre, con ricavi attesi per tutto il 2020 in calo rispetto al 2019, anche per effetto dell'andamento dei cambi. Tuttavia, grazie al contenimento delle spese e miglioramento dei margini il management prevede comunque un EBITDA e un utile netto rettificato in linea con le stime di piano comunicate a inizio anno.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
Tutte le ultime su: recordati , terzo trimestre 2020 , dividendi