NAVIGA IL SITO

Recordati conferma i conti 2012 (e il dividendo)

di Mauro Introzzi 7 mar 2013 ore 13:20 Le news sul tuo Smartphone
Il consiglio d'amminsitrazione di Recordati ha approvato in questi minuti i conti dell'intero 2012, confermando di fatto i risultati preliminari già diffusi un mese fa.

Il 2012 si è chiuso con ricavi per 828,3 milioni di euro, in aumento dell’8,7% rispetto ai 762 milioni realizzati nell’esercizio precedente. L'utile operativo è salito del 2,1% mentre l’utile netto è cresciuto dell’1,8%, raggiungendo quota 118,5 milioni di euro, con un incidenza sui ricavi del 14,3%.
A fine 2012 l’indebitamento netto era cresciuto a 153,5 milioni di euro, dai 55,7 milioni di inizio anno, in conseguenza degli esborsi per finanziare le acquisizioni effettuate nell’esercizio e per il pagamento dei dividendi.

Sulla base di questi conti il board ha dichiarato che proporrà al'assemblea degli azionisti un dividendo complessivo di 0,3 euro per azione. Considerando che il gruppo ha distribuito un acconto di 0,2 euro la società il prossimo 22 aprile staccherà una cedola di 0,1 euro. Il dividendo sarà pagato il 25 aprile.

La società ha dichiarato altresì che le vendite dei primi due mesi sono un linea con le aspettative per l'intero anno, in cui si prevedono ricavi per 920 milioni di euro, un utile operativo superiore a 185 milioni di euro e un utile netto maggiore di 128 milioni.
La nota del gruppo riporta che il piano triennale prevede per il 2015 ricavi compresi tra gli 1,025 e gli 1,075 miliardi di euro, un utile operativo tra i 201 e i 220 milioni e un utile netto tra i 140 e i 150 milioni di euro.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
Tutte le ultime su: recordati , bilanci 2012