NAVIGA IL SITO

Prima Industrie, Banca IMI taglia a 19,85 euro il target price

di Edoardo Fagnani 9 set 2015 ore 15:04 Le news sul tuo Smartphone

prima-industrie2Gli analisti di Banca IMI hanno tagliato da 22,9 euro a 19,85 euro il target price su Prima Industrie, in seguito alla riduzione delle stime sul fatturato e sulla marginalità per il biennio 2016/2017.

Gli esperti prevedono che la società possa chiudere il 2015 con ricavi per 385 milioni di euro, in aumento del 10% rispetto ai 350,5 milioni realizzati lo scorso anno. L’utile netto è stimato a 9,4 milioni di euro, rispetto ai 15,2 milioni previsti in precedenza e ai 9,76 milioni contabilizzati nel 2014. Tuttavia, l’utile per azione adjusted dovrebbe salire a un euro.
Banca IMI prevede che il management di Prima Industrie possa proporre la distribuzione di un dividendo di 0,18 euro con riferimento all’esercizio 2015, in calo rispetto agli 0,2 euro assegnati il 27 aprile. Agli attuali livelli di prezzo la cedola garantirebbe un rendimento del’1,3%.

Gli esperti hanno confermato l’indicazione acquistare le azioni.

DA NON PERDERE: Le raccomandazioni del 9 settembre

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
Tutte le ultime su: prima industrie , banca imi