NAVIGA IL SITO

IntesaSanpaolo, tutte le promozioni degli analisti

Nel corso della presentazione dei risultati alla comunità finanziaria, il numero uno di IntesaSanpaolo, Carlo Messina, ha precisato che non è allo studio alcun dossier per acquisizioni

di Edoardo Fagnani 31 mar 2014 ore 17:07
Sono scattate le promozioni degli analisti su IntesaSanpaolo, dopo la diffusione dei risultati di bilancio e i target per il periodo 2014/2017.
L’istituto guidato da Carlo Messina ha chiuso il 2013 con una perdita di 4,55 miliardi di euro, conseguenza di accantonamenti e svalutazioni per 5,79 miliardi. Il risultato netto, escludendo le rettifiche, è stato pari a 1,22 miliardi. Il business plan per il periodo 2014/2017 indica il raggiungimento di un utile netto di 4,5 miliardi a fine piano e la distribuzione di dividendi per complessivi 10 miliardi di euro.
Nel corso della presentazione dei risultati alla comunità finanziaria, il numero uno di IntesaSanpaolo, Carlo Messina, ha precisato che non è allo studio alcun dossier per eventuali acquisizioni. Il manager ha aggiunto che l'eventuale conversione delle azioni di risparmio in ordinarie al momento "non è una priorità".

LEGGI ANCHE: I conti 2013 di IntesaSanpaolo

messina4Nel dettaglio, gli esperti di UBS e Société Générale hanno incrementato il target price su IntesaSanpaolo, portandolo rispettivamente 2,75 euro e a 2,7 euro. Entrambe le banche d’affari hanno ribadito l’indicazione di acquisto delle azioni.
Stesso giudizio da Bank of America, che ha aumentato da 2,4 euro a 3,1 euro il target price sull’istituto.
Una mezza promozione anche da RBC Capital, che ha alzato da 2,3 euro a 2,6 euro il target price sulla banca, ribadendo il giudizio “Outperform” (farà meglio del mercato).
Sulla stessa lunghezza d’onda Morgan Stanley che ha incrementato a 2,8 euro il target price sulla banca e ha confermato il giudizio “Overweight” (sovrappesare), in seguito al miglioramento delle stime sul dividendo e sull’utile per azione per i prossimi esercizi.
Per lo stesso motivo Kepler Cheuvreux ha migliorato il rating su IntesaSanpaolo e ora consiglia l’acquisto delle azioni, sulla base di un nuovo prezzo obiettivo di 2,8 euro.
Equita sim si è allineata alle indicazioni dei colleghi e ha aumentato da 1,9 euro a 2,6 euro il target price sulla banca, confermando il giudizio “Hold” (mantenere).
Il Credit Suisse, invece, ha confermato il rating “Outperform” e il target price di 2,8 euro su IntesaSanpaolo. Gli esperti della banca svizzera hanno apprezzato la volontà del management di incrementare il dividendo nei prossimi esercizi.

DA NON PERDERE: Le raccomandazioni del 31 marzo
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.

Guide Lavoro

Chi e per cosa si può utilizzare NoiPA

NoiPA è la piattaforma digitale per la gestione del personale e degli stipendi del settore pubblico.

da

ABCRisparmio

Cosa è e come si usa il cassetto fiscale

Cosa è e come si usa il cassetto fiscale

Il cassetto fiscale è un archivio online tramite il quale ogni contribuente può consultare qualsiasi informazione riguardante la propria posizione fiscale Continua »