NAVIGA IL SITO

Ferrari, Goldman Sachs alza il prezzo obiettivo: 170 euro

Gli esperti hanno confermato l’indicazione di acquisto delle azioni, in quanto il nuovo prezzo obiettivo implica un rialzo di oltre il 10% rispetto all’attuale quotazione

di Edoardo Fagnani 3 dic 2019 ore 16:42

ferrari-logo_1Gli analisti di Goldman Sachs hanno confermato la visione positiva su Ferrari, migliorando la valutazione della società; secondo gli esperti i nuovi modelli di vetture presentati nel corso del 2019 sosterranno la redditività dell’azienda nel corso del biennio 2020/2021.

Gli analisti non escludono che in occasione dell’approvazione del bilancio del 2019 il management di Ferrari possa incrementare i target sul fatturato e sul risultato operativo per il 2020, ora fissati a oltre 3,8 miliardi di euro e a 0,9 miliardi di euro.

 

Intanto, nell’analisi pubblicata il 2 dicembre 2019 Goldman Sachs ha ritoccato al rialzo il prezzo obiettivo sul titolo del Cavallino Rampante, portandolo da 164 euro a 170 euro, in seguito al miglioramento delle stime sul fatturato e sulla redditività per il triennio 2019/2021.

Gli esperti hanno confermato l’indicazione di acquisto delle azioni Ferrari, in quanto il nuovo prezzo obiettivo implica un rialzo di oltre il 10% rispetto all’attuale quotazione del titolo.

 

Nel dettaglio, Goldman Sachs prevede che Ferrari possa chiudere l’esercizio in corso con ricavi per 3,85 miliardi di euro, in aumento del 12,7% rispetto ai 3,42 miliardi ottenuti nel 2018; la precedente stima indicava un giro d’affari di 3,78 miliardi di euro. L’utile per azione è stimato a 3,85 euro per azione, rispetto alla precedente indicazione di 3,8 euro; nel solo ultimo trimestre del 2019 gli esperti prevedono un risultato finale di 1,02 euro per azione.

Per il 2021 gli analisti di Goldman Sachs stimano ricavi per 4,64 miliardi di euro a un utile per azione di 4,62 euro; le precedenti stime indicavano un giro d’affari di 4,5 miliardi di euro e un utile per azione di 4,42 euro.

 

Nell’analisi Goldman Sachs ha fornito anche alcune indicazioni sul dividendo Ferrari per i prossimi esercizi.

Secondo gli esperti, il Cavallino Rampante potrebbe staccare un dividendo 2020 (relativo all’esercizio 2019) pari a 1,15 euro per azione, rispetto agli 1,03 euro assegnati lo scorso 23 aprile; la cedola garantisce un rendimento dello 0,8% rispetto all’attuale quotazione delle azioni Ferrari.

Goldman Sachs prevede che il dividendo del Cavallino Rampante possa salire rispettivamente a 1,23 euro e a 1,39 euro per azione nei due esercizi successivi.

 

RACCOMANDAZIONI FERRARI: gli ultimi giudizi degli analisti

Tutte le ultime su: ferrari
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
da

ABCRisparmio

Come si effettua il riscatto della laurea

Come si effettua il riscatto della laurea

Il riscatto della laurea consente di considerare validi per la pensione gli anni trascorsi all’università, come se si fosse lavorato anziché studiato Continua »