NAVIGA IL SITO

Bce, le banche chiedono 10 miliardi (Il Sole24Ore)

di Mauro Introzzi 16 giu 2015 ore 06:58 Le news sul tuo Smartphone

bce5Il quotidiano economico scrive della quarta asta TLTRO, la richiesta di fondi delle banche italiane presso la Bce. Da questo giro di assegnazione di liquidità a basso prezzo finalizzata ai prestiti per imprese, gli istituti italiani dovrebbero attingere circa 10 miliardi di euro. Il dato è al di sotto delle stime degli analisti sul mercato, che oscillano tra i 16 e i 24 miliardi.
I 10 miliardi di giugno vanno ad aggiungersi ai 36 raccolti in occasione della prima asta dell’anno, tenutasi a marzo, quando la domanda fu ampiamente superiore alle attese. Altro fieno in cascina è stato messo poi tra settembre e dicembre 2014, quando sono stati prelevati altri 60 miliardi circa.
Così, nel complesso, l’intero comparto italiano del credito ha attinto dalle aste del T-Ltro, circa 104 miliardi di euro.
Forte rimane la richiesta di IntesaSanpaolo, che dopo i 10 miliardi di marzo si prepara a chiedere altri 5 miliardi. A partecipare a quest’asta saranno anche il gruppo Iccrea (1,3 miliardi), Bpm (1 miliardo), Credem (1 miliardo), Mediobanca (400 milioni) e le due banche popolari venete, ovvero Popolare Vicenza e Veneto Banca, entrambe con richieste pari a 600 milioni.
Dovrebbero rimanere ferme, invece, Unicredit, UBI Banca, Carige, Bper, Popolare Sondrio e Creval. Nessuna stima circola invece per Banca Mps e Banco Popolare.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
Tutte le ultime su: intesasanpaolo , tltro
da

ABCRisparmio

Cosa è e come si usa il cassetto fiscale

Cosa è e come si usa il cassetto fiscale

Il cassetto fiscale è un archivio online tramite il quale ogni contribuente può consultare qualsiasi informazione riguardante la propria posizione fiscale Continua »