NAVIGA IL SITO

Bce, le banche chiedono 10 miliardi (Il Sole24Ore)

di Mauro Introzzi 16 giu 2015 ore 06:58 Le news sul tuo Smartphone

bce5Il quotidiano economico scrive della quarta asta TLTRO, la richiesta di fondi delle banche italiane presso la Bce. Da questo giro di assegnazione di liquidità a basso prezzo finalizzata ai prestiti per imprese, gli istituti italiani dovrebbero attingere circa 10 miliardi di euro. Il dato è al di sotto delle stime degli analisti sul mercato, che oscillano tra i 16 e i 24 miliardi.
I 10 miliardi di giugno vanno ad aggiungersi ai 36 raccolti in occasione della prima asta dell’anno, tenutasi a marzo, quando la domanda fu ampiamente superiore alle attese. Altro fieno in cascina è stato messo poi tra settembre e dicembre 2014, quando sono stati prelevati altri 60 miliardi circa.
Così, nel complesso, l’intero comparto italiano del credito ha attinto dalle aste del T-Ltro, circa 104 miliardi di euro.
Forte rimane la richiesta di IntesaSanpaolo, che dopo i 10 miliardi di marzo si prepara a chiedere altri 5 miliardi. A partecipare a quest’asta saranno anche il gruppo Iccrea (1,3 miliardi), Bpm (1 miliardo), Credem (1 miliardo), Mediobanca (400 milioni) e le due banche popolari venete, ovvero Popolare Vicenza e Veneto Banca, entrambe con richieste pari a 600 milioni.
Dovrebbero rimanere ferme, invece, Unicredit, UBI Banca, Carige, Bper, Popolare Sondrio e Creval. Nessuna stima circola invece per Banca Mps e Banco Popolare.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
Tutte le ultime su: intesasanpaolo , tltro
da

ABCRisparmio

Come si effettua il riscatto della laurea

Come si effettua il riscatto della laurea

Il riscatto della laurea consente di considerare validi per la pensione gli anni trascorsi all’università, come se si fosse lavorato anziché studiato Continua »