NAVIGA IL SITO

Quanti nodi per EXOR (Milano Finanza)

di Mauro Introzzi 15 ott 2018 ore 07:39 Le news sul tuo Smartphone

exor-logoIl settimanale finanziario ha messo sotto la lente EXOR, la holding della famiglia Agnelli. Milano Finanza si chiede se il numero uno della società, John Elkann riuscirà a pilotare il gruppo senza più il prezioso aiuto di Sergio Marchionne. Ed evidenzia che un'operazione di integrazione di Fiat Chrysler Automobiles rimane in alto mare, mentre i profitti del colosso delle riassicurazioni PartnerRe sono in contrazione. Insomma, "la redditività della holding, su cui prospera la folta famiglia Agnelli-Elkann, pare meno granitica".

Milano Finanza scrive poi che se FCA dovesse davvero lasciare il gruppo "il volto di Exor cambierà inevitabilmente, perdendo quegli ultimi connotati di pesantezza industriale e avviandosi verso una maggiore libertà nell’interpretare il suo autentico ruolo: quello di una holding la cui principale missione è tutelare gli interessi della famiglia Agnelli".

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
Tutte le ultime su: exor