NAVIGA IL SITO

Piquadro, esordio positivo (+5%)

Debutto positivo per Piquadro, che ha esordito all'Expandi con un progresso del 5,11%. Il collocamento ha riscosso un buon successo: le adesioni, da parte del pubblico, sono state pari a circa 11 volte la quota a loro riservata...

di Mauro Introzzi 25 ott 2007 ore 16:45

Debutto positivo per la società attiva nel campo della pelletteria, il cui titolo ha esordito in questa seduta al segmento Expandi a un prezzo di 2,2 euro per azione e chiudendo a quota 2,3125 euro, con un progresso del 5,11%. Così, sulla base del prezzo d'offerta, la prima capitalizzazione dell'emittente è stata di 110 milioni di euro. Il gruppo, nell'esercizio chiuso lo scorso 31 marzo ha registrato un fatturato di 35,7 milioni di euro.

Il collocamento ha riscosso un buon successo, visto che le adesioni, da parte del pubblico, sono state pari a circa 11 volte la quota a loro riservata, mentre la domanda pervenuta da primari investitori italiani ed esteri, ha superato di 3,6 volte l'offerta. In particolare, la domanda estera ha rappresentato oltre la metà della domanda complessiva.

Nell'ambito dell'offerta pubblica globale sono pervenute alla società richieste per 66,88 milioni di azioni da parte di 3495 richiedenti. I 17 milioni di titoli sono stati così ripartiti: 9,37 milioni di titoli sono stati richiesti da 3154 soggetti appartenenti al pubblico indistinto per adesioni al lotto minimo, 7,62 milioni di titoli da 291 richiedenti appartenenti al pubblico indistinto per adesioni al lotto minimo maggiorato, mentre 47.500 azioni sono state richieste da 12 dipendenti.

Nell'ambito del collocamento istituzionale, invece, sono pervenute richieste per 49,8 milioni di azioni da 38 richiedenti. 23,87 milioni da 29 investitori istituzionali italiani, 25,96 milioni da parte di 9 investitori istituzionali esteri.

Così, in base alle richieste pervenute sono state assegnati 17,5 milioni di titoli a 922 richiedenti.

Nell'ambito dell'offerta pubblica globale, agli 888 richiedenti sono andate 2,1 milioni di azioni a 840 richiedenti appartenenti al pubblico indistinto per adesioni al lotto minimo, 900mila azioni a 36 richiedenti appartenenti al pubblico indistinto per adesioni al motto maggiorato e 47500 azioni ai 12 dipendenti che l'hanno richiesto.

Nell'ambito del collocamento istituzionale, invece, 14,45 milioni di titoli sono andati a 34 richiedenti. Di esse, 3,53 milioni sono andate ai 25 istituzionali italiani, 10,92 milioni ai 9 investitori istituzionali esteri.

Il collocamento di Piquadro non ha comportato l'emissione di nuove azioni. Di conseguenza, le risorse incassate sono finite interamente nelle tasche dell'azionista venditore, che saranno utilizzate per favorire l'uscita del fondo di private equity Bnl Investire Impresa. Tuttavia, i vertici della società sono convinti di poter finanziare gli investimenti futuri con la cassa generata dalle attività operative. L'obiettivo a medio-lungo termine del gruppo è quello di espandersi sia a livello nazionale che internazionale.



- Punti di forza e debolezza. Opportunità e rischi
-
Previsioni, strategia, multipli
- Attività e dati di bilancio
- Le caratteristiche dell'offerta

Tutte le ultime su: IPO
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.

Guide Lavoro

Cosa è il Durc e a chi serve

Il Durc (Documento Unico di Regolarità Contributiva), serve ad attestare la regolarità dei versamenti dovuti a Inps e Inail

da

ABCRisparmio

Come funziona la rottamazione delle cartelle e quali debiti riguarda

Come funziona la rottamazione delle cartelle e quali debiti riguarda

La rottamazione delle cartelle consente di estinguere i debiti iscritti a ruolo dall’Agenzia delle Entrate e Riscossione senza pagare sanzioni o interessi di mora Continua »