NAVIGA IL SITO
Home » Ultime » Azioni Italia » Piazza Affari: bene le banche. Analisti scatenati sugli energetici

Piazza Affari: bene le banche. Analisti scatenati sugli energetici

Apertura positiva per Piazza Affari, che sale di circa mezzo punto percentuale dopo le prime fasi di contrattazione. Bene Mediobanca dopo la notizia della salita all'8% di Bollorè

di Mauro Introzzi 13 dic 2013 ore 09:26
Apertura positiva per Piazza Affari, che sale di circa mezzo punto percentuale dopo le prime fasi di contrattazione. Tra i bancari spicca il rialzo di Mediobanca e degli altri big del comparto mentre tra gli energetici va segnalata la debolezza di Enel.
Gli analisti di Standard & Poor's hanno confermato a "BBB" il rating a lungo termine sull'Italia,
con un outlook che rimane negativo. Il giudizio a breve termine è stato confermato a "A-2". Gli esperti dell'agenzia ritengono che l'economia italiana sia "in buone condizioni e diversificata" ma anche che la nostra congiuntura stia mostrando "rischi di una fragile ripresa, in un contesto di alto debito pubblico".

Il FtseMib sale dello 0,46% a 17.885 punti, mentre l’All Share avanza dello 0,41% a 19.081 punti
. In moderato rialzo pure Mid Cap (+0,15%) e Star (+0,25%).

QUOTAZIONE TITOLI FTSEMIB

Tra i bancari sale del 2,11% Mediobanca.
Secondo quanto riporta la stampa il finanziere francese Vincent Bollorè salirà all'8% del capitale di Piazzetta Cuccia, e annuncerà la prossima settimana il nome dell'investitore istituzionale (non francese) che entrerà con un 3% nell'azionario dell'istituto milanese. Sarà così ripristinata la quota dell'11% in mano al cosiddetto gruppo C, quello degli investitori esteri.
Invariata Monte dei Paschi di Siena. Il board della società ha integrato l'ordine del giorno dell'assemblea in programma il 27 dicembre con la richiesta della Fondazione di far slittare a maggio l'aumento di capitale. Tuttavia secondo quanto scrive la stampa i vertici sembrano intenzionati a non concedere all’ente senese il differimento dell’operazione, che tra l’altro costerebbe alla banca 120 milioni di euro di interessi in più sui Monti Bond.

Tra gli energetici in calo Enel (-0,59%),
oggetto della bocciatura di Goldman Sachs. La banca d'affari americana consiglia di vendere, con un "sell", il titolo del gruppo elettrico, valutato 3,3 euro. Gli analisti sono preoccupati dalla minaccia di nuovi interventi dei governi di Roma e Madrid nel settore elettrico che penalizzerebbero il colosso guidato da Fulvio Conti.
Molte azioni, da parte degli analisti, sui titoli del comparto energetico. Upgrade netto, da parte degli analsiti di UBS, per Snam (+1,51%). Il nuovo rating sul gruppo della trasmissione del gas, "buy" (acquistare) rivede al rialzo il precedente "neutrale". Migliorato, da 3,8 a 4 euro, anche il target price.
Kepler Cheuvreux ha invece alzato da 2,1 a 2,3 euro il suo target price su Enel Green Power (+0,75%), confermando l’indicazione di acquisto (“buy”).
Goldman Sachs ha confermato la sua raccomandazione "sell" (vendere) su A2A (-0,25%), alzando il target price da 0,67 a 0,79 euro.

TUTTE LE RACCOMANDAZIONI DI OGGI

Chiude la settimana con un rialzo la borsa di Tokyo dopo 3 sedute consecutive in calo.
A sostenere la piazza asiatica il calo dello yen, ai minimi da cinque anni sul dollaro. La debolezza della moneta del Sol Levante aiuta gli esportatori e rende attraente il comparto azionario nipponico. Così il Nikkei ha chiuso in rialzo dello 0,4% a 15.403 punti.

Wall Street in rosso nella seduta di ieri.
Il Dow Jones ha registrato un ribasso dello 0,66% a 15.739 punti. Segno meno anche per l’S&P500 (-0,38% a 1.776 punti). Il Nasdaq ha limitato la flessione allo 0,14% a 3.998 punti. Riflettori accesi su Facebook (+4,98% a 51,84 dollari). Da lunedì 23 dicembre le azioni del social network saranno include nel paniere S&P500.
Tutti gli articoli su: enel , mediobanca Quotazioni: MEDIOBANCA ENEL
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
da

SoldieLavoro

Rdc 2019: a chi spetta e i requisiti per ottenere il Reddito di cittadinanza

Rdc 2019: a chi spetta e i requisiti per ottenere il Reddito di cittadinanza

Il Reddito di cittadinanza è il nuovo sussidio contro la povertà. Lo si potrà richiedere dal 1° marzo 2019 e verrà distribuito a partire dal mese di aprile Continua »

da

ABCRisparmio

Pensioni: Quota 100 spiegata in pochi minuti

Pensioni: Quota 100 spiegata in pochi minuti

Quota 100 è un sistema che consente la possibilità di accedere alla pensione nel momento in cui la somma tra età anagrafica e contributi versati è pari ad almeno 100 Continua »