NAVIGA IL SITO

Petroliferi in ribasso: Tenaris -2,6%

di Edoardo Fagnani 23 feb 2015 ore 17:50 Le news sul tuo Smartphone

In generale calo i petroliferi, dopo che a New York il prezzo del greggio è sceso a 49,5 dollari al barile.
Tenaris ha subito una flessione del 2,6% a 12,37 euro. Dopo la diffusione delle stime per i prossimi trimestri, gli analisti di UBS hanno ridotto da 13,45 euro a 12,8 euro il prezzo obiettivo sulla società, in seguito al peggioramento delle stime sul fatturato per il biennio 2015/2016. Gli esperti hanno confermato il giudizio “Neutrale”.
Seduta negativa per Saipem, che è scesa del 2,04% a 9,125 euro. Dalle comunicazioni giornaliere fornite dalla Consob si apprende che UBS Global Asset Management (UK) ha incrementato la posizione corta sulla società, portandola dallo 0,7% allo 0,84%.
Al contrario, ENI ha guadagnato lo 0,43% a 16,44 euro.
Prese di beneficio su Saras, dopo il recente rally. La società di raffinazione ha terminato la seduta con una flessione del 3,23% a 1,2 euro.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
Tutte le ultime su: tenaris , saipem