NAVIGA IL SITO

Pessima partenza per Tenaris (-3,2%)

di Edoardo Fagnani 28 apr 2016 ore 09:08 Le news sul tuo Smartphone

Tenaris perde il 3,23% a 11,68 euro. La società ha terminato il primo trimestre del 2016 con ricavi per 1,26 miliardi di dollari, in contrazione del 44% rispetto ai 2,25 miliardi realizzati nei primi tre mesi dello scorso anno. In forte peggioramento l’utile netto, che si è ridotto da 255,08 milioni a 18,16 milioni di euro. I risultati sono stati inferiori alle attese degli analisti, che stimavano ricavi per 1,41 miliardi di dollari e un utile netto di 37 milioni. A fine marzo la posizione finanziaria netta era positiva per 1,9 miliardi di dollari. I vertici dell'azienda hanno segnalato che i ricavi e la marginalità nei prossimi due trimestri saranno influenzati principalmente dal calo dei prezzi e dei volumi di vendita, in conseguenza alla riduzione dell’attività di perforazione. Tuttavia, il management prevede una ripresa del giro d’affari entro la fine del 2016.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
Tutte le ultime su: tenaris