NAVIGA IL SITO

Pessima partenza per i bancari: sospesa al ribasso MPS

di Edoardo Fagnani 2 mag 2016 ore 09:15 Le news sul tuo Smartphone

Avvio decisamente negativo per i bancari, penalizzati dai deludenti risultati del collocamento delle azioni della Popolare di Vicenza.
Male il Monte dei Paschi di Siena. L’istituto toscano è sospeso per eccesso di ribasso, dopo aver segnato un calo teorico del 3,8%.
Il Banco Popolare cede il 4,79% a 5,87 euro. L’istituto ha formalizzato un accordo con Pandette con cui viene chiuso il contenzioso in essere relativo all’esecuzione dell'opzione di vendita, stipulata originariamente il 29 novembre 2006 avente ad oggetto 3.870.900 azioni di RcsMediagroup. L’accordo, che prevede il trasferimento a Pandette di tutte le azioni della società editoriale, non ha impatti patrimoniali e di conto economico negativi per il Banco Popolare.
La Popolare di Milano è in flessione del 4,61% a 0,6315 euro. L’assemblea dei soci dell’istituto ha approvato il bilancio dell’esercizio 2015, chiuso con un utile netto civilistico di 241,12 milioni di euro, e ha deliberato la distribuzione di un dividendo di 0,027 euro. Inoltre, l’assemblea ha nominato il nuovo consiglio di sorveglianza che sarà composto da 17 membri e sarà presieduto da Nicola Rossi.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.