NAVIGA IL SITO
Home » Ultime » Azioni Italia » Stefanel festeggia l'ok del Tribunale

Stefanel festeggia l'ok del Tribunale

di Mauro Introzzi 11 gen 2019 ore 16:38 Le news sul tuo Smartphone

stefanel-logoGiornata da ricordare per il titolo Stefanel, anche sospeso per eccesso di rialzo nel corso della seduta. L'azione della società dell'abbigliamento sale del 12,48% a 0,128 euro in scia all'ok del Tribunale al concordato.

Nelle scorse ore è infatti stato comunicato che lo scorso 8 gennaio 2019 il Tribunale di Treviso ha concesso alla società un termine fino al 15 aprile 2019 per il deposito della proposta definitiva di concordato preventivo. Oppure, in alternativa, della domanda di omologazione di un accordo di ristrutturazione dei debiti.

La nota della società ricorda che in questo contesto la società "beneficerà degli effetti protettivi del patrimonio previsti dalla normativa applicabile che consentirà alla stessa di proseguire nella propria attività commerciale".

 

Negli ultimi 12 mesi il titolo ha perso circa il 35%. Ecco il grafico dell'ultimo anno:

Grafico 12 mesi Stefanel

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
Tutti gli articoli su: stefanel Quotazioni: STEFANEL
da

SoldieLavoro

Rdc 2019: a chi spetta e i requisiti per ottenere il Reddito di cittadinanza

Rdc 2019: a chi spetta e i requisiti per ottenere il Reddito di cittadinanza

Il Reddito di cittadinanza è il nuovo sussidio contro la povertà. Lo si potrà richiedere dal 1° marzo 2019 e verrà distribuito a partire dal mese di aprile Continua »

da

ABCRisparmio

Pensioni: Quota 100 spiegata in pochi minuti

Pensioni: Quota 100 spiegata in pochi minuti

Quota 100 è un sistema che consente la possibilità di accedere alla pensione nel momento in cui la somma tra età anagrafica e contributi versati è pari ad almeno 100 Continua »