NAVIGA IL SITO

Carige in ampio rosso dopo il no alla ricapitalizzazione

di Mauro Introzzi 27 dic 2018 ore 16:33 Le news sul tuo Smartphone

banca-carige-logoDoccia fredda, al risveglio dopo l'assemblea che ha bocciato l'aumento di capitale da 400 milioni di euro, per il titolo Banca Carige. L'azione dell'istituto ligure, alle 16.30, perde il 12,5% a 0,0014 euro dopo aver toccato anche un minimo di 0,0013 euro.

Nell'assise dei soci dello scorso 22 dicembre non è arrivato il via libera degli azionisti alla ricapitalizzazione necessaria a rafforzare la dotazione patrimoniale della banca. A pesare sulla decisione la scelta del primo azionista della società, Malacalza Investimenti, di astenersi dalla votazione. L'investitore avrebbe chiesto un piano industriale, una completa stima dell’intero portafoglio crediti e la comunicazione dei risultati di bilancio 2018 e degli obiettivi patrimoniali per il 2019.

Bocciate anche le proposte di raggruppamento delle azioni ordinarie e di risparmio e la conversione facoltativa delle azioni di risparmio in azioni ordinarie. Nella stessa giornata sono arrivate le dimissioni di Lucrezia Reichlin e Raffaele Mincione dal consiglio di amministrazione.

Ed ora? Nelle prossime ore scenderà in campo la vigilanza della Banca Centrale Europea, che convocherà i vertici del gruppo e (secondo quanto riporta la stampa) anche l'azionista di riferimento.

Non è esclusa da più parti, tuttavia, anche l'estrema ipotesi di un commissariamento dell’istituto.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
Tutte le ultime su: banca carige