NAVIGA IL SITO

La partita di Starace. Niente fretta per la rete unica (La Repubblica)

di Redazione Lapenna del Web 10 ago 2020 ore 07:51 Le news sul tuo Smartphone

enel-logo-marchioLa Repubblica, nell'edizione di sabato 8 agosto, segue le trattative sul tavolo della rete unica e le trattative tra i vari protagonisti.

L'articolo di Francesco Manacorda evidenzia la distanza attuale tra le posizioni dei vari attori. In questo momento, secondo il quotidiano, il governo premerebbe per la creazione della rete unica in tempi brevi, Telecom Italia TIM avrebbe slittato il consiglio per la delibera della proposta di Kkr a fine agosto proprio per valutare altre possibilità. Al contrario, Francesco Starace, amministratore delgato di Enel, che possiede il 50% di OpenFiber, si direbbe lontano dalle condizioni della rete unica proposte dal governo.

In questo contesto infatti, secondo quanto riportato dal quotidiano, Enel avrebbe ritenuto impraticabile l'ipotesi recapitata dal governo lo scorso 30 luglio ovvero la creazione di un player unico controllato da Telecom Italia TIM. L'obiettivo di Francesco Starace, secondo il quotidiano, sarebbero invece un operatore indipendente che controlli l'intera rete con una compagine sociale di azionisti indipendenti.

Per adesso la partita resterebbe quindi in stallo con le offerte del fondo Macquarie e di Wren House sul tavolo di Enel.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
Tutte le ultime su: telecom italia , enel