NAVIGA IL SITO

NPL, la zavorra è più leggera (Affari & Finanza - La Repubblica)

di Mauro Introzzi 20 mag 2019 ore 07:01 Le news sul tuo Smartphone

bond_11L’inserto del lunedì del quotidiano La Repubblica fa una fotografia del mercato italiano dei non performing loans. Nel 2018 si sono registrate transazioni per 70 miliardi di euro, con sofferenze nette che si sono attestate a 31,8 miliardi di euro, meno del 2% del totale dei prestiti. Secondo Affari & Finanza si tratta di dati che fino a un paio di anni fa erano inimmaginabili. Pur con molto altro lavoro da fare per tornare alla normalità. Il merito, secondo l’inserto del La Republica, sarebbe principalmente di due fattori: i nuovi principi contabili IFRS9, che in via transitoria hanno permesso di spalmare su 5 anni le perdite da cessione di crediti e il ruolo fondamentale delle gacs, le garanzie pubbliche nelle cartolarizzazioni dei crediti deteriorati. 

Ed ora il focus si sposta dai crediti più deteriorati agli UTP, le sofferenze sanabili a patto che l’imprenditore titolare del debito sia consigliato bene e sia supportato.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
Tutte le ultime su: npl , bancari