NAVIGA IL SITO

Npl, sulle banche una nuova valanga. Dal virus conto da 100 miliardi (Il Sole24Ore)

di Redazione Lapenna del Web 23 giu 2020 ore 08:00 Le news sul tuo Smartphone

debito-publico-italianoIl Sole24Ore analizza il tema degli NPL, i crediti deteriorati detenuti dalle banche, e l'impatto del Covid19 su questi asset.

Secondo il rapporto annuale sui prestiti redatto da PWC, e riportato dall'articolo di Luca Davi, una valanga di 100 miliardi di NPL potrebbe abbattersi sulle banche. Sarebbero dati ancora preliminari, secondo il quotidiano economico, ma i numeri sono importanti e si avvicinerebbero alle cifre che gli istituti di credito detengono già in portafoglio, ovvero circa 135 miliardi.

Se il processo di riduzione degli stock di Non Performing Loan condotto dal 2015 ha generato dei risultati, adesso tutto potrebbe peggiorare. Lo scenario migliore, secondo la società di consuelnza sarebbe un incremento di circa 60 miliardi, il peggiore tra i 90 e i 100 miliardi.

Considerando questa crisi impellente sarà determinante l'atteggiamento di Bruxelles per scongiurare un'emergenza nel settore finanziario.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
Tutte le ultime su: npl , bancari