NAVIGA IL SITO

Nomine, regge l’intesa M5S-Pd La carica dei nuovi presidenti (La Repubblica)

di Edoardo Fagnani 21 apr 2020 ore 07:31 Le news sul tuo Smartphone

mef_2La Repubblica ha segnalato che non ci sono state sorprese nelle liste presentate dal Tesoro per il rinnovo dei consigli di amministrazione delle partecipate del ministero dell’Economia e delle Finanze. I partiti di maggioranza PD e M5S, con l’appoggio di Italia Viva, hanno trovato l’accordo sui nomi per la guida delle aziende, confermando le indicazioni circolate negli ultimi giorni.

Per ENI c’è la conferma di Claudio Descalzi alla carica di amministratore delegato, alla terza nomina e nonostante le critiche di alcuni esponenti del M5S; il manager sarà affiancato alla presidenza da Lucia Calvosa (scelta dai M5S).

Confermato anche l’amministratore delegato di Enel Francesco Starace, mentre per la presidenza è stato scelto Michele Crisostomo.

Per Leonardo e per Poste Italiane arriva il secondo mandato alla carica di amministratore delegato rispettivamente per Alessandro Profumo e per Matteo Del Fante.

Al contrario, ci saranno novità per Terna e Monte dei Paschi di Siena: per l’utility è in arrivo da Acea Stefano Donnarumma, mentre all’istituto senese la carica di amministratore delegato sarà affidata a Guido Bastianini, affiancato da Patrizia Grieco alla carica di presidente.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
Tutte le ultime su: eni , enel