NAVIGA IL SITO

Nel 2015 a Piazza Affari 30 IPO (Il Sole24Ore)

di Mauro Introzzi 29 mag 2015 ore 06:55 Le news sul tuo Smartphone

ipo_2Il quotidiano economico ha intervistato Luca Peyrano, head of primary markets continental Europe di Borsa Italiana. Il manager ha tracciato un primo bilancio sul quadrimestre di Piazza Affari, evidenziando come in questo primo scorcio di 2015 le nuove ammissioni alla quotazione sono state 9 mentre altre 8 domande sono già state presentate da altrettante società, comprese quelle sull’Aim. Questi numeri portano le stime ad indicare un target per fine anno a quota 30, in crescita rispetto al 2014 chiuso con 28 debutti. Si tratta di un consolidamento del trend, dopo 2 anni di ripresa delle Ipo.
I fattori trainanti quest’anno saranno «il ritorno delle privatizzazioni con Poste Italiane, che potrebbe essere l’Ipo più importante a livello europeo; il ritorno alla Borsa di società medio grandi private e infine la straordinaria vitalità dell’Aim, che oggi conta 62 quotate.
Secondo Peyrano Piazza Affari ha ancora margini di crescita, poiché è stata penalizzata in questi ultimi anni a causa delle incertezze del Sud Europa.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
Tutte le ultime su: ipo

Guide Lavoro

Fattura elettronica, chi ha l'obbligo di emetterla e come deve adempiervi

La fattura elettronica è il documento fiscale telematico che deve essere emesso per la cessione di un bene o la prestazione di un servizio. Tutto quello da sapere

da

ABCRisparmio

Bonus bebè 2020: come fare domanda, requisiti e importi

Bonus bebè 2020: come fare domanda, requisiti e importi

Dal 2020 possono usufruire dell’assegno mensile di sostentamento, meglio noto come “Bonus Bebè”, tutte le famiglie senza limiti reddituali Continua »