NAVIGA IL SITO
Home » Ultime » Azioni Italia » MPS, i conti dei primi 9 mesi del 2018

MPS, i conti dei primi 9 mesi del 2018

MPS ha chiuso i primi 9 mesi del 2018 con un utile, che si confronta con la perdita monstre dello stesso periodo dello scorso anno. I profitti sono migliori delle attese

di Mauro Introzzi 9 nov 2018 ore 14:02

monte-dei-paschi-di-siene-logoMPS ha chiuso i primi 9 mesi del 2018 con un utile, che si confronta con la perdita monstre dello stesso periodo dello scorso anno e attese inferiori. Per il terzo trimestre consecutivo la banca senese registra un profitto.

 

MPS, I CONTI DEI PRIMI NOVE MESI 2018

Monte dei Paschi di Siena ha chiuso i primi 9 mesi dell’anno con ricavi pari a 2,51 miliardi di euro, in calo del 21,9% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Margine di interesse e commissioni si sono attestati rispettivamente a 1,31 e 1,16 miliardi di euro, in calo del 4,5% e del 4,1% rispetto ai primi 9 mesi del 2017. Nei 9 mesi gli oneri operativi sono risultati pari a 1,71 miliardi di euro, in riduzione del 9,4% rispetto all’anno precedente.

Il risultato operativo lordo del gruppo è stato così pari a 803 milioni di euro, in calo rispetto agli 1,33 miliardi di euro dello stesso periodo dello stesso periodo del 2017.

Al 30 settembre 2018 l’istituto senese ha contabilizzato rettifiche di valore nette per deterioramento di attività finanziarie valutate al costo ammortizzato ed al fair value con impatto sulla redditività complessiva per complessivi 368 milioni di euro, inferiori di 4,5 miliardi di euro rispetto a quelle registrate nello stesso periodo dell’anno precedente.

Il periodo si è così chiuso con un utile pari a 379,3 milioni di euro, contro la perdita di 3 miliardi circa (causata da svalutazioni straordinarie) di 12 mesi prima.

Nel terzo trimestre l’utile è stato pari a 91 milioni di euro, un dato migliore delle attese del consensus che prevedevano profitti di circa 46 milioni di euro.

 

MPS, AGGREGATI PATRIMONIALI A FINE SETTEMBRE 2018

monte-dei-paschiAl 30 settembre 2018 i volumi di raccolta complessiva di MPS sono risultati pari a 193,3 miliardi di euro, stabili rispetto al 31 dicembre 2017 ma in calo di 2,6 miliardi di euro rispetto al 30 giugno 2018.

Sempre a fine settembre i crediti verso la clientela erano pari a 87,5 miliardi di euro. L’esposizione dei crediti deteriorati lordi era pari a 19,5 miliardi di euro, in flessione rispetto ai 42,9 miliardi di fine dicembre 2017 (essenzialmente per effetto del deconsolidamento delle posizioni a sofferenza oggetto di cessione) e rispetto ai 19,8 miliardi del 30 giugno 2018.

L’esposizione netta in termini di crediti deteriorati era invece pari a fine settembre 2018 a 8,5 miliardi di euro, in contrazione dai 14,8 miliardi di fine 2017 e sostanzialmente stabile rispetto agli 8,7 miliardi al 30 giugno 2018.

 

MPS, RATIO PATRIMONIALI A FINE SETTEMBRE 2018

Per quanto riguarda i coefficienti patrimoniali, al 30 settembre 2018 il common equity tier 1 ratio si è attestato a 12,5% dal 14,8% di fine 2017 ed il total capital ratio è risultato pari a 13,9% dal 15% di 9 mesi prima.

 

MPS, PROSSIME AZIONI DI DERISKING

Secondo quanto riporta la nota di Rocca Salimbeni è in corso la vendita fino ad un massimo di 3,3 miliardi di euro di sofferenze (leasing e small ticket). I vertici del gruppo guidato da Marco Morelli hanno già ricevuto offerte vincolanti per 0,4 miliardi di euro per portafogli di inadempienze probabili.

Considerate queste operazioni, il gross NPE ratio pro forma è pari a circa il 16% con il net NPE ratio pro forma a circa l'9%.

 

MPS, QUALCHE INDICAZIONE SUL 2018

I vertici del Monte dei paschi di Siena prevedono che i coefficienti patrimoniali a fine 2018 possano confermarsi sugli stessi livelli di fine settembre, supponendo uno spread tra Btp e Bund con scadenza a 10 anni nell'ordine dei 280 punti.

Inoltre, il costo del credito nell'ultimo trimestre sarà influenzato dalla stagionalità e dalle nuove stime macroeconomiche.

Tutti gli articoli su: monte dei paschi di siena , terzo trimestre 2018 Quotazioni: BCA MPS
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
da

SoldieLavoro

Guida completa al contratto di prestazione occasionale: le novità 2018

Guida completa al contratto di prestazione occasionale: le novità 2018

Con prestazione occasionale si intende una fattispecie di contratto attraverso il quale una parte assume l’altra a svolgere un determinato lavoro per un breve periodo di tempo Continua »

da

ABCRisparmio

Pensioni: Quota 100 spiegata in pochi minuti

Pensioni: Quota 100 spiegata in pochi minuti

Quota 100 è un sistema che consente la possibilità di accedere alla pensione nel momento in cui la somma tra età anagrafica e contributi versati è pari ad almeno 100 Continua »