NAVIGA IL SITO

Mossa di Bolloré, più Mediobanca. La partita Vivendi-Telecom Italia (Corriere della Sera)

di Mauro Introzzi 19 mag 2015 ore 07:04 Le news sul tuo Smartphone

mediobanca3Il quotidiano evidenzia che Financière de l’Odet, la holding della famiglia Bolloré, è ormai sulla soglia dell’8% del capitale di Mediobanca, ormai a un passo dal primo azionista (Unicredit, fermo all’8,63%).
Il finanziere bretone segnala una volta di più il ruolo e il peso acquisiti nel nostro paese, dove si appresta a giocare da socio forte anche la partita delle media company, con l’acquisto dell’8,5% di Telecom Italia e - si dice - l’ambizione di salire fino al 20% circa e un possibile accordo con il gruppo Mediaset nella pay tv.
Quella in Mediobanca è stata una crescita graduale e via via concordata. Quasi 15 anni spesi in Piazzetta Cuccia — l’ingresso nell’azionariato è datato 2001 — sono serviti a Bolloré anche a smontare quell’immagine da raider che ne aveva adombrato gli esordi.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
Tutte le ultime su: mediobanca , vincent bollore