NAVIGA IL SITO

Monte dei Paschi di Siena, IG non crede all'ipotesi Santander

di Edoardo Fagnani 8 gen 2015 ore 18:54 Le news sul tuo Smartphone

Vincenzo Longo, Market Strategist di IG, ha commentato il balzo messo a segno oggi dal Monte dei Paschi di Siena.

mps3Sebbene siano circolati rumors su un possibile interesse del Banco Santander nei confronti dell’istituto senese, l'esperto tende a escludere questa ipotesi, in quanto la banca spagnola già all’indomani degli stress test aveva smentito un interesse per MPS. Inoltre, il Banco Santander è già in fase avanzata nei colloqui con Unicredit per l’acquisizione di Pioneer, il cui esborso potrebbe aggirarsi intorno ai 2,5 miliardi di euro. "Se l’operazione dovesse concretizzarsi è difficile che Santander sia interessata anche agli asset di Siena, dato che incrementerebbe sensibilmente l’esposizione sull’Italia", ha precisato Vincenzo Longo.

Secondo l'esperto il balzo del Monte dei Paschi di Siena sarebbe stato favorito dall’annuncio dell’aumento di capitale di Santander, il cui buon esito potrebbe favorire anche l’operazione della banca toscana durante la primavera. Inoltre, Vincenzo Longo non esclude che, sulla base dei continui minimi storici aggiornati dal titolo di recente, quello di oggi potrebbe essere inquadrato anche come un rimbalzo tecnico.

Nonostante tutto lo strategist continua a raccomandare cautela sul titolo, in quanto il Monte dei Paschi di Siena è ancora sottoposto al divieto di short selling imposto dalla Consob fino al 27 gennaio prossimo.
"Crediamo che il movimento rialzista potrebbe spegnersi presto e nel momento in cui verrà eliminato il suddetto divieto le vendite possano tornare a prevalere", ha puntualizzato Vincenzo Longo.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.

Guide Lavoro

Il contratto di lavoro a chiamata

Il contratto di lavoro a chiamata consente di svolgere lavoro a intermittenza (job on call, in inglese). Tramite questo contratto, il datore di lavoro può ricorrere a lavoratori per brevi periodi di tempo in cui ha particolari necessità

da

ABCRisparmio

Lotteria degli scontrini: come si partecipa (e si vince)

Lotteria degli scontrini: come si partecipa (e si vince)

La lotteria degli scontrini è una delle manovre che secondo l’attuale esecutivo dovrebbe favorire il riemergere di una certa parte di sommerso. Vediamo cos’è e come funziona Continua »