NAVIGA IL SITO

Moncler, i conti del 2015

Moncler ha archiviato il 2015 con una crescita di tutti gli aggregati economico-finanziari. Il consiglio di amministrazione propone un dividendo pari a 0,14 euro per azione

di Mauro Introzzi 3 mar 2016 ore 17:59

Moncler ha archiviato il 2015 con una crescita di tutti gli aggregati economico-finanziari. Il consiglio di amministrazione propone un dividendo pari a 0,14 euro per azione.

MONCLER: CONTI ECONOMICI DEL 2015

Moncler ha archiviato il 2015 con ricavi pari a 880,4 milioni di euro, in crescita del 27% rispetto ai 694,2 milioni nell’esercizio 2014. Il margine operativo lordo adjusted è stato pari a 300 milioni di euro, in salita dai 232,9 milioni dell’anno precedente, con un’incidenza sui ricavi del 34,1%.

moncler4Il reddito operativo adjusted ha toccato i 264,1 milioni, in salita dai 206,6 milioni dell’esercizio 2014, con un’incidenza sui ricavi del 30,0 mentre l’utile netto è stato pari a 167,9 milioni di euro (il 19,1% dei ricavi), in crescita del 29% dai 130,3 dell’anno precedente.

MONCLER: AGREGATI PATRIMONIALI A FINE 2015
Al 31 dicembre 2015, l’indebitamento finanziario netto è stato pari a 49,6 milioni di euro
rispetto a 111,2 milioni di euro al 31 dicembre 2014, grazie alla buona generazione di cassa netta. Il flusso di cassa comprensivo degli investimenti netti del periodo, è stato di 118,6 milioni nel corso dell’esercizio 2015, rispetto agli 86,8 milioni nell’esercizio precedente.

MONCLER: DIVIDENDO 2016

Il consiglio di amministrazione ha deliberato di proporre all’assemblea degli azionisti il pagamento di dividendi relativi all’esercizio 2015 per 35 milioni di euro, pari a 0,14 euro per azione ordinaria, con un payout ratio del 21% sull’utile netto consolidato.
Il dividendo verrà posto in pagamento in data 25 maggio 2016 con data stacco cedola il 23 maggio 2016.

LEGGI ANCHE: I dividendi 2016 del FTSEMib

Tutte le ultime su: moncler , bilanci 2015 , dividendi
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.