NAVIGA IL SITO

Milano prende la via del ribasso

Il ministro delle finanze tedesco, Wolfgang Schaeuble, ritiene positiva la prospettiva di un prossimo rialzo dei tassi di interesse nella zona euro. Buon avvio per Unipol

di Edoardo Fagnani 23 ago 2013 ore 09:32
Piazza Affari e le principali borse europee iniziano l’ultima seduta della settimana con gli indici in territorio negativo, dopo le ottime performance registrate ieri. Il ministro delle finanze tedesco, Wolfgang Schaeuble, ritiene positiva la prospettiva di un prossimo rialzo dei tassi di interesse nella zona euro. Schaeuble ha ribadito che la BCE tornerà ad aumentare i tassi di interesse quando sarà chiaro il miglioramento dell’economia europea.
Il FTSEMib registra un frazionale ribasso dello 0,57%, mentre il FTSE Italia All Share perde lo 0,52%. Segno meno anche per il FTSE Italia Mid Cap (-0,01%) e il FTSE Italia Star (-0,19%).
Indici positivi a Wall Street, in una seduta caratterizzato da un lungo stop alle contrattazioni del Nasdaq a causa di un problema tecnico. Il Dow Jones ha registrato un progresso dello 0,44% a 14.964 punti. In progresso di quasi un punto percentuale l’S&P500 (+0,86% a 1.657 punti). Performance migliore per il Nasdaq che ha guadagnato l’1,08% a 3.638 punti. Da segnalare i pesanti ribassi di Hewlett-Packard e Abercrombie&Fitch, in calo rispettivamente del 12,4% e del 17,7%, dopo la diffusione dei risultati trimestrali.Tokyo in forte rialzo nell’ultima seduta della settimana. L’indice Nikkei ha terminato la giornata con un progresso del 2,21% a 13.660,5 punti. Ottime performance per i titoli del settore manifatturiero: spicca il balzo di Mitsubishi Motors, sull’ipotesi del l’azienda possa costruire un nuovo stabilimento nelle Filippine entro il 2015.
L’euro oscilla introno agli 1,335 dollari, in attesa della diffusione di alcuni importanti dati macroeconomici in Europa. L’oro si mantiene a 1.375 dollari.

CONSULTA tutte le quotazioni dei titoli del FTSE MIB

Senza direzione i bancari.
Unicredit è in rialzo dello 0,35% a 4,59 euro, mentre IntesaSanpaolo registra una flessione dello 0,77% a 1,556 euro.
Avvio positivo per il Monte dei Paschi di Siena. Il titolo della banca toscana guadagna lo 0,48% a 0,2327 euro.

Unipol registra un progresso dell’1,82% a 2,914 euro. Secondo quanto scritto su Il Sole24Ore la compagnia assicurativa sarebbe pronta a cedere la quota del 3,83% detenuta nel capitale di Mediobanca (-1,17% a 5,05 euro). L’operazione era stata imposta dall’antitrust per avere il via libera alla fusione con Fondiaria-SAI (+0,74%). Il quotidiano finanziario ha precisato che i dettagli tecnici dell’operazione sono ancora tutti da definire. Intanto, il presidente di Unipol, Fabio Cerchiai, ha ribadito che la fusione con Fondiaria-SAI si concluderà entro la fine del 2013.

Fiat registra un ribasso dello 0,88% a 6,23 euro. I principali quotidiani hanno riportato la notizia che il gruppo del Lingotto e il partner cinese Guangzhou Automobile Group avrebbero siglato un accordo per produrre i modelli Jeep negli stabilimenti della joint-venture gestita dai due gruppi nella Cina centrale. La caratteristiche definitive dell’intesa dovrebbero essere definite nei prossimi mesi.

Parmalat inizia la giornata con un progresso dell’1,13% a 2,5 euro. Il gruppo di Collecchio ha confermato che è in corso una trattativa in esclusiva per un periodo limitato con la società Lacteos do Brasil. I contatti sono volti a esplorare termini e condizioni di un eventuale accordo di acquisizione.
Tutte le ultime su: piazza affari , unipol , fiat , parmalat
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.