NAVIGA IL SITO

Milano incerta, Mediaset sospesa

di Edoardo Fagnani 27 mar 2013 ore 09:08 Le news sul tuo Smartphone
Avvio di giornata incerto per Piazza Affari, dopo i ribassi delle ultime sedute. Il mercato attende i risultati delle aste dei Btp con scadenza a 5 e 10 dieci anni.
Il FTSEMib perde lo 0,14%, mentre il FTSE Italia All Share è in ribasso dello 0,07%. In frazionale progresso, invece, il FTSE Italia Mid Cap (+0,21%) e il FTSE Italia Star (+0,43%).
Indici in rialzo a Wall Street nella seduta di ieri. Il Dow Jones ha messo a segno un progresso dello 0,77% a 14.560 punti, poco sotto al massimo di giornata di 14.562 punti. Performance simile per l’S&P500 (+0,78% a 1.564 punti). In rialzo di mezzo punto percentuale il Nasdaq, che è salito dello 0,53% a 3.252 punti.
Solo un leggero rialzo per la borsa di Tokyo, frenata dallo stacco dei dividendi di molte aziende. L’indice Nikkei ha registrato un progresso dello 0,18% a 12.494 punti. Buone performance per le società attive nel settore immobiliare.

Mediaset non riesce a fare prezzo per eccesso di rialzo (+10,1% il progresso teorico). Il gruppo del Biscione ha chiuso il 2012 con ricavi in calo a 3,72 miliardi di euro, rispetto ai 4,25 miliardi dell’esercizio precedente. Il risultato netto ha evidenziato un rosso di 287,1 milioni di euro a fronte dell'utile di 225 milioni dell'anno precedente. Escludendo gli impatti derivanti da costi non ordinari il risultato netto sarebbe stato negativo per 47,2 milioni di euro.

UBI Banca inizia la giornata con una flessione dello 0,57% a 2,814 euro. In giornata si riuniranno i vertici dell’istituto per l’esame dei risultati del 2012. Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
Tutte le ultime su: mediaset , piazza affari