NAVIGA IL SITO

Messina (Intesa): c’è un eccesso di sfiducia (Milano Finanza)

di Mauro Introzzi 10 ott 2016 ore 06:55 Le news sul tuo Smartphone

messina4Il settimanale finanziario ha intervistato Carlo Messina, numero uno di IntesaSanpaolo. Secondo il banchiere gli istituto italiani stanno gestendo le criticità di questi ultimi anni. Messina ammette che indubbiamente i tassi bassi stiano portando pressione sul conto economico. E IntesaSanpaolo, per ovviare a questa situazione, sta virando sempre di più verso i settori del wealth management. 

L’amministratore delegato della prima banca italiana crede però che la visione negativa sia esagerata.

Secondo Messina le attese per il referendum costituzionale rappresentano un significativo fattore di incertezza. Gli investitori, per Messina, credono nel nostro Paese, ma per continuare a investire attendono un esito positivo del referendum.

Messina, infine, pensa che la crescita dell’1% del Pil italiano sia fattibile.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
Tutte le ultime su: intesasanpaolo , carlo messina