NAVIGA IL SITO

Mediobanca, patto sotto il 30%. Sarà sempre più public company (Corriere della Sera)

di Mauro Introzzi 13 set 2017 ore 10:01 Le news sul tuo Smartphone

mediobanca-logoIl quotidiano analizza la composizione dell’azionariato di Mediobanca alla luce della scelta di Pirelli di lasciare il patto di sindacato di Piazzetta Cuccia. Il Corriere mette in risalto come la mossa del gruppo degli pneumatici che prepara il ritorno a listino di Piazza Affari, “cade in un nuovo passaggio importante per la modernizzazione della governance della banca”.

Mediobanca ha infatti già sciolto le partecipazioni incrociate, compresa quella con Pirelli, e negli ultimi dieci anni ha dimezzato il peso del nocciolo duro degli azionisti dal 60 al 31%. Una quota che passerà al 29,2% dopo l’uscita di Pirelli.

Lo stesso patto di Piazzetta Cuccia potrebbe essere sciolto definitivamente alla fine del prossimo biennio, nel 2019.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
Tutte le ultime su: mediobanca , pirelli