NAVIGA IL SITO

Mediobanca, i conti dei primi 9 mesi dell'esercizio 2015/2016

Mediobanca ha chiuso i primi 9 mesi dell'esercizio 2015/2016 con ricavi stabili e un utile in calo per poste non ricorrenti. Il risultato è stato migliore delle attese degli analisti

di Mauro Introzzi 11 mag 2016 ore 08:26

Mediobanca ha chiuso i primi 9 mesi dell'esercizio 2015/2016 con ricavi stabili e un utile in calo per poste non ricorrenti. Nel periodo le rettifiche su crediti hanno registrato una flessione marcata

MEDIOBANCA: CONTI ECONOMICI DEI PRIMI 9 MESI DELL'ESERCIZIO

Mediobanca ha archiviato i primi nove mesi dell'esercizio 2015/2016 con ricavi pressoché stabili a quota 1,52 miliardi di euro. Tra le varie componenti del giro d'affari da segnalare l'incremento, del 7,8% su base annua a 905,7 milioni di euro, del margine di interesse.

mediobanca_7L'utile operativo ha registrato nel periodo un incremento dell'11% a 558 milioni di euro, mentre l'utile netto si è attestato a 442 milioni, in flessione del 5% rispetto ai 466 milioni dello stesso periodo dell'anno precedente.
Il risultato è migliore delle attese degli analisti
e la nota del gruppo evidenzia come il calo sia da imputare unicamente a poste non ricorrenti, in particoalre ai 57 milioni di euro del contributo non ricorrente erogato al Fondo di risoluzione.

MEDIOBANCA: AGGREGATI PATRIMONIALI E RATIO

A fine marzo le disponibilità liquide ed il portafoglio titoli di Mediobanca sono rimasti stabili a 15,5 miliardi di euro.

Sempre a fine marzo gli indici patrimoniali si confermano su livelli elevati. Il CET1 Ratio Phase-in e all’12,48%, Total Capital Ratio Phase-in al 15,7% e il Leverage Ratio Phase-in all’11%. Il CET1 Ratio Fully-phased ha toccato il 13,24%, il Total Capital Ratio Fully-phased il 16,15% e il Leverage Ratio Fully-phased al 11,6%.

Nel periodo le rettifiche su crediti hanno registrato una flessione del 22% a 319 milioni di euro, con un costo del rischio a 126 punti base, in riduzione per il continuo miglioramento della qualità degli attivi.

MEDIOBANCA: IMPIEGHI E RACCOLTA NEI 9 MESI

Nei nove mesi gli impieghi hanno registrato un progresso dell'8% a 34,8 miliardi di euro mentre la raccolta ha evidenziato una crescita del 6% a 45,5 miliardi.

MEDIOBANCA: NAGEL SU DIVIDENDI E GENERALI
Durante la call di presentazione dei dati l'amministratore delegato dell'istituto, Alberto Nagel, ha comunicato che vede la possibilità di un miglioramento del dividendo per l'esercizio 2015-2016. Il manager ha detto che il gruppo non ha una tempistica definita per la cessione del 3% di Generali.

Tutte le ultime su: mediobanca , primo trimestre 2016
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.