NAVIGA IL SITO

Lo stacco dei dividendi pesa sul MIB 30 (-1,27%)

di La redazione di Soldionline 18 giu 2001 ore 09:39 Le news sul tuo Smartphone
Il ribasso in apertura del MIB 30 (-1,27% a quota 36893 punti) è in gran parte giustificato dallo stacco dei dividendi per alcune società incluse nel paniere (Aem, Enel, Eni, Fiat, Olivetti e Telecom), che secondo gli analisti ha un incidenza pari allo 0,8% del valore dell’indice.

Resta da segnalare la generale debolezza delle Blue Chip, con solo 6 titoli che entrano in territorio positivo; tra questi Edison (+0,98% a quota 10,7 euro) dopo la presentazione dell’offerta per aggiudicarsi Elettrogen, la prima genco Enel sul mercato. (l.t.)
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.