NAVIGA IL SITO

Le caratteristiche dell'aumento di capitale di Zucchi

La società torna a chiedere soci agli azionisti, dopo la ricapitalizzazione effettuata nel mese di novembre del 2011. Operazione necessaria per garantire l'attività operativa

di Edoardo Fagnani 25 nov 2013 ore 11:35
Di seguito le caratteristiche dell'aumento di capitale di Zucchi.

La società torna a chiedere soci agli azionisti, dopo la ricapitalizzazione effettuata nel mese di novembre del 2011.
Obiettivo di questa operazione è quello di assicurare alla società risorse finanziare che si ritengono adeguate per il ritorno al fisiologico svolgimento dell’attività operativa, in primo luogo attraverso il pagamento di debiti commerciali scaduti. In secondo luogo l’obiettivo è quello di far fronte alle esigenze di sostegno dell’azione commerciale, al fine di garantire le basi necessarie allo sviluppo del piano industriale.
Nel prospetto informativo la società ha precisato che, nel caso in cui l'aumento di capitale non venisse eseguito nei termini e alle condizioni stabilite nell’accordo di ristrutturazione si renderebbe necessario reperire risorse di capitale e di credito aggiuntive che al momento non sono individuabili. Di conseguenza, il management non esclude che Zucchi possa essere costretta a fare ricorso agli ulteriori strumenti previsti dalla legislazione fallimentare e concordataria. Inoltre, in assenza del perfezionamento dell'aumento di capitale, i vertici hanno evidenziato l’incapacità della società di proseguire la propria attività aziendale oltre il 31 dicembre 2013, non essendo individuabili allo stato ulteriori iniziative a copertura del fabbisogno finanziario.

Aumento capitale Zucchi
   
Numero massimo di azioni emesse 352.226.221
Numero massimo di azioni riservate agli azionisti 284.740.112
Numero massimo di azioni
riservate alle banche finanziatrici
67.486.109
Controvalore monetario complessivo dell'operazione 25.360.288 euro
Controvalore monetario della tranche
riservata agli azionisti
20.501.288 euro
Controvalore monetario della tranche
riservata alle banche finanziatrici
4.859.000 euro
Controvalore non monetario della tranche
riservata alle banche finanziatrici
9.718.000 euro
Numero azioni ordinarie alla data del prospetto 174.535.167
Numero azioni in caso di integrale sottoscrizione 526.761.388
Prezzo di sottoscrizione per gli azionisti 0,072 euro
Prezzo di sottoscrizione per le banche finanziatrici 0,216 euro (0,072 euro in contanti e 0,144 euro di natura non monetaria)
Rapporto di assegnazione 8 nuove azioni ogni 5 azioni ordinarie/risparmio possedute 
Percentuale di nuove azioni su totale azioni ante aumento 201,80%
Capitale sociale in caso di integrale sottoscrizione 25.908.445 euro 
   
Prezzo di chiusura delle azioni ordinarie di venerdì 22 novembre 0,0755 euro
Valore di rettifica delle azioni ordinarie 0,97147224
Prezzo dell'azione ordinaria all'avvio dell'aumento di capitale 0,0733 euro
Prezzo di chiusura delle azioni di risparmio di venerdì 22 novembre 0,195 euro
Valore di rettifica delle azioni di risparmio 0,98895464
Prezzo dell'azione di risparmio all'avvio dell'aumento di capitale 0,1928 euro
Prezzo dei diritti delle azioni all'avvio dell'aumento di capitale 0,0022 euro
Codice ISIN diritti azioni IT0004966641
   
Inizio aumento capitale lunedì 25 novembre 2013
Termine quotazione diritti giovedì 5 dicembre 2013
Termine aumento di capitale giovedì 12 dicembre 2013
Comunicazione dei risultati dell’Offerta Entro 5 giorni dal termine del periodo di opzione 
Assegnazione delle azioni Al termine del periodo di opzione 
   
Consorzio di garanzia NO 
Impegni di sottoscrizione Gianluigi Buffon
(quota di comptenza e diritti di opzione inoptati)



Tutte le ultime su: aumenti di capitale , zucchi
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.