NAVIGA IL SITO

Le banche già prezzano uno spread a 300 punti (Il Sole24Ore)

di Mauro Introzzi 13 ago 2019 ore 07:16 Le news sul tuo Smartphone

banca_18Il quotidiano economico analizza la sensibilità dei corsi azionari delle principali banche italiane a Piazza Affari nei confronti dell’andamento dello spread tra il Btp decennale e il Bund di pari scadenza. Dal momento che gli istituti nostrani custodiscono una quantità rilevante di Btp nei propri bilanci, un aumento del differenziale appesantisce anche le loro azioni. Tuttavia, scrive Il Sole24Ore, “ciò che fa riflettere è la reazione degli investitori, non sempre giustificata nella rapidità e nell’ampiezza, almeno quando si vanno a considerare le implicazioni nell’immediato”.

Il quotidiano cita uno studio di Equita Sim sull’andamento della seduta di venerdì 9 agosto: mentre lo spread saliva di quasi 30 punti (a quota 240) le azioni del settore bancario lasciavano sul terreno, dopo un calo del 4,5% circa, 3 miliardi di capitalizzazione. Una tale penalizzazione sarebbe secondo le simulazioni condotte da Equita Sim, “coerente con un aumento implicito dello spread di ben 92 punti base: è come se il mercato avesse fatto un balzo in avanti e prezzato uno spread Italia-Germania già oltre 300 punti”.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
Tutte le ultime su: bancari , spread btp bund

Guide Lavoro

Unisalute: cos'è e come funziona

Unisalute è una società assicurativa specializzata nella sanità. Fa parte del gruppo Unipol e gestisce numerosi fondi di assistenza sanitaria integrativa e casse professionali

da

ABCRisparmio

Carta del docente: a cosa serve e come si usa

Carta del docente: a cosa serve e come si usa

La Carta del docente è uno strumento per spese di formazione e aggiornamento professionale degli insegnati di ruolo in istituzioni scolastiche pubbliche Continua »