NAVIGA IL SITO

La trimestrale di Bper

di La redazione di Soldionline 27 giu 2006 ore 11:00 Le news sul tuo Smartphone
Il consiglio di amministrazione della Banca popolare dell’Emilia Romagna, nel tardo pomeriggio di ieri, ha esaminato ed approvato la situazione trimestrale consolidata del “gruppo” al 31 marzo 2006, secondo quanto riporta stamane una nota dell’istituto emiliano. “L’incremento dei ricavi, nell’attività di intermediazione del risparmio e nei servizi, ha permesso di assorbire i maggiori costi di gestione e di determinare un risultato di periodo, senza particolari introiti straordinari, che supera di oltre il 20% quello ottenuto nel primo trimestre dello scorso anno (sia al lordo, che al netto delle imposte)” spiega la nota.
L’utile netto ammonta ad 102,6 milioni di euro, mentre il risultato di fine marzo 2005 (ricalcolato con i nuovi principi contabili IAS/IFRS) era di 85,3 milioni. L’incremento è pari al 20,36%. Ad esso hanno concorso, in misura rilevante, tutte le società del “gruppo”. Tra i dati significativi si notano un margine di interesse di 298,2 milioni (+8,10%), un margine d’intermediazione di 422,7 milioni (+7,77%) e un utile lordo della operatività corrente di 171,9 milioni (+20,83%).
Il patrimonio netto, comprensivo del risultato di periodo, ammonta ad 2.526 milioni (+7,96%). Quanto alla raccolta quella diretta da clientela è risultata pari a 35.279,9 milioni, in crescita dello 0,21%, mentre la raccolta “indiretta” da clientela sale a 25.904,7 milioni (+5,54%). I mezzi amministrati o gestiti di clientela, sono pari complessivamente a 61.184,6 milioni (+2,40%). (l.s.)
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.