NAVIGA IL SITO

La scure degli analisti si abbatte sul Banco Popolare

Gli ultimi tagli sono arrivati nella mattinata di oggi, per mano di Deutsche Bank e di Bank of America. solo Société Générale ha deciso di non modificare la valutazione

di Edoardo Fagnani 28 gen 2014 ore 16:44
Negli ultimi due giorni la scure degli analisti si è abbattuta sul Banco Popolare, dopo la decisione del management di procedere con un aumento di capitale fino ad un massimo di 1,5 miliardi di euro.
Le principali banche d’affari che seguono il titolo hanno deciso di tagliare la valutazione sull’istituto, considerando che la ricapitalizzazione comporterà l’emissione di nuovi titoli a un prezzo presumibilmente inferiore alle attuale quotazioni, in modo da invogliare i soci a sottoscrivere le nuove azioni.

Gli ultimi tagli sono arrivati nella mattinata di oggi, per mano di Deutsche Bank e di Bank of America.
L’istituto tedesco ha tagliato da 1,6 euro a 1,4 euro il prezzo obiettivo sul Banco Popolare. Tuttavia, gli esperti hanno confermato il giudizio “Hold” (mantenere), in quanto valutano positivamente la decisione di procedere con l’aumento di capitale da 1,5 miliardi di euro.
Stessa indicazione da Bank of America, che ha tagliato da 1,85 euro a 1,4 euro il target price sull’istituto, in seguito alla modifica dei parametri di valutazione della banca. Gli esperti hanno confermato il giudizio “Neutrale”.

banco_popolare_2Il grosso dei tagli è di ieri.
Nomura ha tagliato da 1,6 euro a 1,5 euro il prezzo obiettivo sul Banco Popolare, confermando il consiglio di ridurre l’esposizione del titolo in portafoglio.
Anche Exane ha sforbiciato a 1,5 euro il target price sull’istituto, anche se ha confermato il giudizio “Outperform” (farà meglio del mercato).
Sulla stessa lunghezza d’onda MainFirst Bank, che ha tagliato da 1,4 euro a 1,2 euro per azione la valutazione sull’istituto. Gli esperti hanno confermato il giudizio “Underperform” (farà peggio del mercato).
Una mezza bocciatura da Equita sim. Gli analisti hanno tagliato da 1,8 euro a 1,6 euro il target price sul Banco Popolare, ma hanno confermato il giudizio “Hold” (mantenere).
Bocciatura, invece, completa da HSBC, che ha limato da 1,47 euro a 1,44 euro il prezzo obiettivo e ha peggiorato da “Neutrale” ad “Underweight” (sottopesare) il giudizio.
Sulla stessa lunghezza d’onda Kepler Cheuvreux, che ha sforbiciato da 1,2 euro a 1,1 euro il target price sul Banco Popolare e ora consiglia di ridurre l’esposizione del titolo in portafoglio.

Al contrario, al momento, Société Générale ha deciso di non modificare la valutazione sul Banco Popolare.
Gli analisti della banca francese hanno confermato il target price di 1,2 euro e l’indicazione di vendita delle azioni dell’istituto.

Tabella – I target price delle banche affari sul Banco Popolare
banco-popolare-analisti
La linea rossa tratteggiata indica il prezzo di chiusura di ieri del Banco Popolare (1,289 euro)
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.

Guide Lavoro

Chi e per cosa si può utilizzare NoiPA

NoiPA è la piattaforma digitale per la gestione del personale e degli stipendi del settore pubblico.

da

ABCRisparmio

Cosa è e come si usa il cassetto fiscale

Cosa è e come si usa il cassetto fiscale

Il cassetto fiscale è un archivio online tramite il quale ogni contribuente può consultare qualsiasi informazione riguardante la propria posizione fiscale Continua »