NAVIGA IL SITO

La Juventus, la Champions League e il doppio filo con Piazza Affari

L’andamento delle azioni della Juventus ricalca fedelmente quello che è stato il film della partita. Il motivo del tonfo delle azioni è presto spiegato...

di Edoardo Fagnani 12 dic 2013 ore 10:25
Ieri i sostenitori della teoria che i risultati calcistici influenzino pesantemente le performance di Borsa delle società di calcio quotate possono contare su una nuova prova a proprio favore.

L’occasione si è presentata con il recupero dei 60 minuti della partita di Champions League tra Galatasaray e Juventus, sospesa la sera precedente dopo 31 minuti, in seguito alle avverse condizioni metereologiche. L’UEFA ha deciso di fare giocare ieri la restante parte dell’incontro alle 14 (ora italiana), quindi a mercato azionario aperto.

L’andamento delle azioni della Juventus, rappresentato nel grafico sottostante, ricalca fedelmente quello che è stato il film della partita.

grafico-juventus
GUARDA LA SCHEDA TITOLO DELLA JUVENTUS

Il titolo ha mostrato un andamento piatto per buona parte della seduta, per evidenziare un tentativo di rialzo nella parte finale del match, quando la squadra bianconera sembrava avere a portata la qualificazioni agli ottavi di finale. Tuttavia, il gol di Wesley Sneijder non ha gelato solo le speranze dei tifosi juventini ma ha determinato un vero e proprio tracollo delle azioni, che nel giro di pochi secondi sono arrivate a perdere l’8%.

Il motivo del tonfo delle azioni è presto spiegato. Il mancato passaggio agli ottavi di finale della Champions League comporterà una riduzione degli introiti dovuti dall’UEFA alla squadra bianconera per la partecipazione alla manifestazione. Situazione che avrà un impatto negativo sul bilancio del 2013/2014 della Juventus, considerato che lo scorso anno il cammino della squadra bianconera in Champions League si era fermato ai quarti di finale.
Tutte le ultime su: juventus fc
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.

Guide Lavoro

Cosa è il Durc e a chi serve

Il Durc (Documento Unico di Regolarità Contributiva), serve ad attestare la regolarità dei versamenti dovuti a Inps e Inail

da

ABCRisparmio

Come funziona la rottamazione delle cartelle e quali debiti riguarda

Come funziona la rottamazione delle cartelle e quali debiti riguarda

La rottamazione delle cartelle consente di estinguere i debiti iscritti a ruolo dall’Agenzia delle Entrate e Riscossione senza pagare sanzioni o interessi di mora Continua »