NAVIGA IL SITO

La fusione tra Space2 e Avio: obiettivo Piazza Affari

di Edoardo Fagnani 26 ott 2016 ore 11:15 Le news sul tuo Smartphone

avio_1Space2 (SPAC italiana quotata sul mercato MIV/segmento SIV di Borsa Italiana) ha presentato il progetto di integrazione societaria con Avio. L'operazione si realizzerà mediante l’acquisizione, da parte di Space2 e di Leonardo, dell’85,68% del capitale sociale di Avio e la successiva fusione di Avio in Space2.
A seguito della Business Combination con Space2, Avio sarà quotata sulla Borsa Italiana, con un flottante nell'ordine del 68%, mentre Leonardo Finmeccanica deterrà il 28%. L'obiettivo è quello di portare l'azienda a Piazza Affari entro la fine di febbraio del 2017, possibilmente al segmento STAR. La capitalizzazione iniziale di Avio oscillerà tra i 233 e i 235 milioni di euro.

L’operazione impiegherà circa 154 milioni di euro (al netto dell’esborso che Space2 dovesse sostenere a fronte dell’esercizio del diritto di recesso da parte dei propri azionisti), pari alla metà della dotazione di capitale di Space2 (308 milioni di euro).
I rimanenti 154 milioni confluiranno nella neo-costituita Space3, che sarà anch’essa una SPAC quotata sul mercato MIV/segmento SIV di Borsa Italiana.

Avio è una azienda attiva nel campo della propulsione spaziale.
Nel dettaglio, l'azienda ha un ruolo strategico nel settore spaziale a livello mondiale nell’ambito del programma Ariane 5, il più grande lanciatore satellitare europeo con una media di 6 lanci ogni anno; Avio è partner con una quota del 10% del capitale di questo progetto (booster di propulsione solida e turbopompa per il propulsore centrale) . Inoltre, dal 2000, attraverso la partecipata ELV (Avio 70%, Agenzia Spaziale Italiana 30%), Avio è capocommessa e sistemista di riferimento del vettore europeo Vega, un lanciatore leggero per satelliti (tutti gli stadi propulsivi, oltre a software); lo scorso anno questo vettore ha effettuato tre lanci.
Nel 2015 Avio ha realizzato ricavi per 257,4 milioni di euro, equamente suddivisi tra i lanciatori Ariane5 e Vega (esclusa una quota del 4% generati dall'attività di propulsione tattica). I vertici dell'azienda hanno segnalato che nell'ultimo decennio il tasso di crescita medio annuo dei ricavi è stato del 7% con un andamento poco variato negli ultimi esercizi.
L'azienda ha terminato lo scorso anno con un utile netto di 5,36 milioni di euro rispetto ai 6,5 milioni dell'esercizio precedente.
A fine 2015 la posizione finanziaria netta era negativa per circa 28 milioni di euro. in rapporto a un patrimnio netto di quasi 309 milioni; inoltre, il management ha segnalato che il progetto di integrazione con Space2 permetterà di ottenere risorse fresche per circa 66 milioni di euro.
Lo scorso anno Avio ha investito 102,9 milioni di euro, pari al 37% dei ricavi consolidati.
Avio può contare su una sostenibile generazione di cassa: lo scorso anno le attività operative hanno generato un flusso di cassa di circa 25 milioni di euro. Il management ha segnalato che nei prossimi esercizi il flusso di cassa beneficerà di importanti recuperi fiscali.

Il management ha segnalato che i prossimi tre anni di fatturato sono garantiti dall'attuale portafoglio ordini, che a fine 2015 ammontava a 905 milioni di euro, in aumento del 33% rispetto al 2014, grazie all’acquisizione del nuovo contratto di sviluppo del motore “P120” e del nuovo lanciatore VEGA C nell’ambito del programma VECEP. I vertici hanno evidenziato che ci sono già in programma diversi lanci fino al 2019.
Inoltre, il management ha aggiunto che l'azienda sta lavorando sullo sviluppo del lanciatore Vega e sul progetto Ariane6.

Il management di Avio ha fornito tre obiettivi per il futuro:
- Consolidare il mercato esistente (mantenere la presenza nel progetto Ariane e portare ad almeno 4 i lanci annuali di Vega), con l'obiettivo di incrementare i ricavi.
- Consolidamento della gestione della catena della tecnologia del prodotto, con l'obiettivo di incrementare la marginalità.
- Maggiore efficienza delle operazioni di terra sui siti di lancio (rivoluzione dei processi).

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
Tutti gli articoli su: avio , ipo avio , space2 , borsa italiana Quotazioni: AVIO
da

SoldieLavoro

Reddito di cittadinanza (Rdc) 2019: a chi spetta, requisiti e importo

Reddito di cittadinanza (Rdc) 2019: a chi spetta, requisiti e importo

Il Reddito di cittadinanza è il nuovo sussidio contro la povertà. Lo si potrà richiedere dal 6 marzo 2019 e verrà distribuito a partire dal 27 aprile. Destinatari, requisiti e importi Continua »

da

ABCRisparmio

APE volontaria: come funziona (requisiti, calcolo e domanda)

APE volontaria: come funziona (requisiti, calcolo e domanda)

Ape volontaria è un anticipo sulla pensione di vecchiata. La si può ottenere per un massimo di 3 anni e 7 mesi fino al raggiungimento dell'età pensionabile. Continua »