NAVIGA IL SITO

Juventus e Oilinvest (Tamoil) si separano

di La redazione di Soldionline 21 dic 2006 ore 18:48 Le news sul tuo Smartphone
Come lasciavano intuire le dichirazioni di Saif Gheddafi, figlio del leader libico Muammar e fratello maggiore di Saadi, calciatore da qualche tempo vicino alla Sampdoria dei Garrone (proprietari tra l’altro di Erg, da tempo interessata all’acquisizione della rete Tamoil), tra la Juventus e il suo sponsor libico Oilinvest l’idilio è ormai terminato: una nota del club bianconero annuncia ufficialmente che al termine dei colloqui tra la stessa Juventus e Oilinvest, avviati contestualmente alla interruzione del contratto di sponsorizzazione del 25 marzo 2005 comunicata da Oilinvest in data 6 settembre 2006, “non è stata raggiunta un’intesa per la stipula di un nuovo accordo di sponsorizzazione”.
Juventus e Oilinvest, conclude la nota, “hanno convenuto amichevolmente che fino al termine della stagione 2006-2007 la squadra continuerà ad indossare la maglia recante il marchio Tamoil”. Si conclude così definitivamente il rapporto tra Juventus e Oilinvest “che ha dato ad entrambe le parti importanti soddisfazioni e Juventus coglie l’occasione per ringraziare il partner Oilinvest per l’apprezzata collaborazione di questi anni di sponsorship”. (l.s.)
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.